Salerno, domani si recupera a Cassino. Benedetto: "Non guardiamo la classifica"

Non vuole fermarsi la Virtus Arechi Salerno, protagonista di un momento magico sul parquet e nuovamente in campo – domani alle ore 20.30 – in quel di Cassino per il recupero del diciottesimo turno del campionato di Serie B Old Wild West.

Ancora PalaVirtus, per una sfida importante in termini di classifica e morale della truppa di coach Benedetto, una partita tutta da vivere dopo l’interruzione forzata dello scorso 25 gennaio a causa del cedimento del canestro con vittima sfortunata Sylvere Bryan.

Si ripartirà dal più classico zero a zero e palla a due, non tenendo dunque conto del 36-44 che i blaugrana erano stati in grado di propiziare ad un minuto e trentanove secondi dal termine del secondo quarto di gioco per una contesa, inoltre, resa ancor più intrigante dall’ottimo momento di forma vissuto dai rossoblù.

La compagine laziale, infatti, è reduce dal doppio, fondamentale successo rimediato con Matera prima e Stella Azzurra poi, dà la sensazione di aver integrato ottimamente i tanti nuovi arrivati alla corte di coach Fantozzi e lancia il guanto di sfida alle concorrenti dirette in una bagarre salvezza meno improba di qualche tempo fa e da vivere fino in fondo.

Dall’altro lato, la Virtus Arechi Salerno, forte di un inizio 2020 vissuto sulle ali di quell’entusiasmo figlio di prestazioni superlative e risultati sempre positivi: la corsa alla vetta della classifica passa dal match di Cassino, la consapevolezza alberga nello spogliatoio salernitano chiamato ad una settimana di fuoco iniziata con la sfida di quarantotto ore fa con Formia e pronta a chiudersi, nel prossimo weekend, in occasione del derby interno con Pozzuoli.


La preview di coach Benedetto

Queste le dichiarazioni del capo-allenatore blaugrana, Giovanni Benedetto, alla vigilia del match in programma domani sera alle 20.30 tra le mura del PalaVirtus di Cassino:

«Affrontiamo un avversario in buona condizione, forte delle proprie consapevolezze e di valori tecnici che non sono evidentemente quelli del girone d’andata: è un roster competitivo, con  giocatori del calibro di Svoboda e Fioravanti – che conosco perfettamente al netto delle esperienze vincenti di un passato che ci accomuna –  senza tralasciare i vari Grilli, Bryan e Gaetano, innesti questi che rendono Cassino pericolosa in ogni zona del campo. 

Non sarà una sfida facile, lo dimostra il rendimento dei nostri prossimi avversari, reduci da tre risultati utili nelle ultime quattro uscite ufficiali, con tanto di doppio successo rimediato nelle settimane precedenti con Matera e Stella Azzurra. Si riparte dallo zero e zero e, come al solito, sarà fondamentale avere il giusto approccio alla contesa.

Viviamo un momento positivo, malgrado le assenze di Gallo e Potì abbiamo raggiunto un assetto che ci dà garanzie anche al netto del processo di inserimento di un Ciribeni sempre più coinvolto nelle dinamiche tecnico-tattiche del gruppo. Il suo contributo, come quello di tutti, potrà essere determinante in questa fase e a seguire, perché gli impegni da affrontare sono tanti e questa settimana ci vedrà alle prese con un vero e proprio tour de force.

La scalata alla vetta della classifica? Pensiamo al match di domani, senza guardare la classifica. È una partita importante e colma di insidie, ne siamo tutti consapevoli ed il livello di concentrazione è altissimo. Vogliamo tenere il passo della capolista e arrivare allo scontro diretto nelle condizioni migliori, ma per farlo è fondamentale avere continuità di risultati e prestazioni, non sbagliando lontano da Salerno».

[…]

Fonte: Area Comunicazione Virtus Arechi Salerno

Commenta
(Visited 23 times, 1 visits today)

About The Author

Enrico Pecci Classe ’96, proveniente da quel favoloso luogo chiamato Marche (provare per credere), studente di Scienze della Comunicazione ed appassionato di calcio quanto di basket. Collaboratore per nba24.it e tuttobasket.net, sognando un futuro in cui scrivere di sport, basket e calcio in particolare, sia un lavoro oltre che una passione. Appassionato di basket sin dai primi passi mossi nel parquet dal Re, King LeBron James. #IPromise.