San Michele, contro Venafro per rompere il ghiaccio

San Michele, contro Venafro per rompere il ghiaccio

Dopo l’amara sconfitta di Taranto, giunta soltanto nei secondi finali e dopo aver avuto il possesso della possibile vittoria, la Pall. San Michele Maddaloni ritorna sul parquet per affrontare questa volta la Dynamic Venafro. Questa gara coincide anche con l’esordio stagionale dei biancazzurri di fronte al pubblico amico del Pala Angioni-Caliendo, il quale per l’occasione è chiamato a raccolta. Il match contro la compagine del Venafro non è dei più semplici, essendo i rivali una squadra che propone giocatori di caratura per la categoria. Inoltre, le due formazioni hanno avuto un cammino quasi identico nelle ultime tre stagioni, questa compresa. Per gli amanti dell’amarcord, sono stati in totale sette gli incontri disputati tra le due squadre con cinque successi per i calatini e due per i molisani, con il fattore campo sempre rispettato tranne in una circostanza, la gara di ritorno dello scorso campionato quando il San Michele espugnò il parquet avversario.

«A Taranto siamo incappati in una delle peggior giornate al tiro – ha dichiarato coach Massimo Massaro -, ma siamo stati bravi a reagire nel secondo tempo con grinta e sacrificio. Peccato per come si sia conclusa la gara. Adesso affrontiamo Venafro, con l’obiettivo di vincere in casa ed iniziare un percorso casalingo come quello di due anni fa, che ci ha visto per l’intera stagione imbattuti dinanzi al nostro pubblico. Questa gara nasconde delle insidie, così come lo saranno tutte le partite del campionato visto il grande equilibrio generale».

«Dobbiamo imparare dagli errori di Taranto – ha aggiunto Francesco Chiavazzo – e ripartire dalla difesa della ripresa in cui abbiamo concesso poco agli avversari. Vogliamo tornare a vincere già dalla prossima gara interna, e ce la metteremo tutta».

Addetto Stampa

Pall. San Michele

Giovanni Bocciero

Commenta
(Visited 13 times, 1 visits today)

About The Author