San Michele Maddaloni, l'interzona sfuma d'un soffio

Nello scorso weekend si è disputato al Pala Angioni-Caliendo di Maddaloni il Concentramento regionale Under 15 Eccellenza, organizzato dalla Pallacanestro San Michele Maddaloni, che permetteva la qualificazione all’interzona alla sola vincitrice e l’accesso agli spareggi interzona alle seconda e terza classificate. Ai nastri di partenza quattro squadre: la Del. Fes. Avellino, la Nuova Pol. Stabia, la Virtus 04 Curti e i padroni di casa del San Michele. Nella giornata di sabato 25 si sono disputate le due semifinali con i pronostici che sono stati rispettati in pieno. Prima Stabia ha battuto Curti con il punteggio di 61-38 archiviando la pratica già all’intervallo chiuso sul 37-28. Nella seconda invece Avellino ha domato Maddaloni per 61-43 mettendo le cose subito in chiaro infatti il primo tempo si è chiuso sul 41-15. Nella ripresa la reazione calatina che quantomeno ha dimostrato il proprio valore.

Domenica 26 invece si sono disputate le due finalissime. Il primo palcoscenico è stato tutto per Maddaloni e Curti che in palio avevano l’accesso allo spareggio interzona. Dopo un avvio a favore dei locali i dirimpettai si sono sistemati ed hanno risposto colpo su colpo chiudendo addirittura in vantaggio il primo tempo sul 24-21. Al rientro in campo gli ospiti non hanno più lasciato la testa del punteggio pur con la reazione dei biancazzurri che sono riusciti ad impattare a quota 31 ad inizio ultimo quarto. Al Maddaloni è però mancata quella zampata per far girare l’inerzia mentre Curti è stata brava a trovare canestri fondamentali per la vittoria finale: 44-37. Nella finale per il primo tempo altro gran bello spettacolo per intensità e gioco. Stabia e Avellino si sono affrontate a viso aperto e dopo un iniziale equilibrio i napoletani hanno preso il comando delle operazioni andando al riposo lungo sul 35-21. Nel secondo tempo gli irpini hanno aumentato il proprio fatturato offensivo compiendo il sorpasso sul 44-43 al 32′. Da lì in poi di nuovo tanto equilibrio con le squadre che si sono rincorse e superate sino al rush finale in cui Avellino ha avuto maggiore killer instinct vincendo per il terzo anno consecutivo il proprio campionato grazie al 53-52 finale.

Semifinale

Del. Fes. Avellino- Pall. San Michele 63-41

Parziali: 23-5; 41-15; 53-31.

Avellino: Vietri 16, D’ Emilio 6, Bruno, Gallo 14, Pellicano 3, Iandolo 7, Romanelli 7, Vigilante 2, Ciampa, Cirelli 1, Galizia 6, Ianuale 1, All. Morena Ass. De Francesco.

Maddaloni: Torre, Tedesco, Guarino, Spallieri 5, Ragnino 2, Ceriello 14, Tagliafierro 10, Galietti 2, Migliaccio 2, Petringa 2, Bentrad 2, Cerreto 2, All. Monda Ass. Coscione, Ass. De Maria.

Arbitri: Paolo Micera di San Giorgio a Cremano e Gabriele Fiore di Napoli.

 

Finale 3-4 posto

Virtus 04 Curti- Pall. San Michele 44-37

Parziali: 6-11; 24-21; 31-27.

Curti: Gray, Longobardi 2, Marcello 10, Cappabianca, Gervasio, Fiore 3, Spina n.e., Pedata 12, Guerriero 17, De Gaetano. All. D’ Addio Ass. Flagiello.

Maddaloni: Torre 5, Tedesco n.e., Guarino, Spallieri 2, Ragnino n.e., Ceriello 4, Tagliafierro 8, Galietti 2, Migliaccio 5, Petringa n.e., Bentrad 5, Cerreto 6. All. Monda, Ass. Coscione, Ass. De Maria.

Arbitri: Mario Ioele di San Nicola la Strada e Francesco De Ninno di Recale.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author