San Miniato amara, pesante ko per i Raggisolaris

Blukart 80
Raggisolaris 59

(21-13; 37-34; 57-44)

SAN MINIATO: Stefanelli 11, Zita 10, Bruno 12, Bertolini 22, Parrini, Gaye Serigne 4, Rinaldi 9, Pagni 8, Di Noia 4, Capozio. All.: Barsotti.
FAENZA: Dal Fiume 6, Boero 1, Castellari, Silimbani 2, Benedetti 5, Casadei 28, Penserini 9, Pini 4, Zambrini 2, Sangiorgi 2. All.: Regazzi.

Prestazione da dimenticare per i Raggisolaris in terra toscana, sconfitti con pieno merito dalla Blukart San Miniato. Faenza paga le basse percentuali offensive tirando con un 36% dal campo e avendo una difesa che per la prima volta in stagione concede decisamente troppo agli avversari, che da sotto canestro e dalla lunga distanza colpiscono con troppa facilità. Un passo falso che dovrà servire da lezione per riordinare le idee in vista di un mese ricco di impegni difficili.

Pronti via e San Miniato va subito in fuga sull’11-7 trascinata da un immarcabile Bertolini, autore di 12 punti nel solo primo quarto. I Raggisolaris impiegano alcuni minuti per riordinare le idee e con Silimbani si riportano sotto al 4′ sul 9-12. La Blukart non subisce il contraccolpo psicologico e continua a macinare gioco raggiungendo la doppia cifra: 21-11. Sono le statistiche a fotografare la prova dei faentini: la percentuale dal campo nel primo tempo è del 35%. Il carattere però non manca ai Raggisolaris e al rientro in campo piazzano un break di 12-0 portandosi avanti 22-21 grazie ad un canestro di Sangiorgi. San Miniato non resta a guardare ed effettua il controsorpasso con una tripla di Zita e all’intervallo arriva avanti 37-34. Il peggio non è però alle spalle, anzi deve ancora arrivare. Zambrini segna il 36-37 poi Faenza non trova più punti per sei lunghissimi minuti e quando Pini rompe il digiuno il passivo sembra ancora ampiamente recuperabile: 40-48. Basta però un piccolo calo di attenzione per innescare i frombolieri toscani e vedere svanire tutto il lavoro fatto. Rinaldi spara la tripla del 52-43 dando via al break e al 30′ San Miniato conduce 57-44. E’ il momento decisivo del match, perchè i Raggisolaris pur con il solito cuore non riescono più a rialzare la testa, trovandosi addirittura sotto 59-80 al 39′.

I Raggisolaris scenderanno in campo domenica 18 ottobre alle 18 al PalaCattani contro la Tramec Cento, remake di mille battaglie sportive andate in scena tra Faenza e Cento nei primi Anni Novanta.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author