San Miniato, coach Barsotti: "Dobbiamo metterci alle spalle la gara di Piombino, contro Oleggio match fondamentale"

“Un rebus avvolto in un mistero, che sta dentro ad un enigma”, così il premier britannico Winston Churchill definì la Russia in un discorso radiofonico del 1° ottobre 1939. Questa definizione può essere ripresa ed utilizzata anche per descrivere il girone A del campionato di serie B 2016/17, un girone che finora si è dimostrato indecifrabile, estremamente equilibrato, dove solo la favoritissima Omegna, tenendo fede alle attese, è riuscita ad ergersi un gradino sopra le altre (pur senza schiacciarle nettamente) e la neopromossa Pino Dragons Firenze risulta un po’ attardata; un girone che ad ogni giornata è in grado di fornire qualche risultato a sorpresa, che rimette in discussione quelle gerarchie che sembravano essersi delineate nei turni precedenti. In un raggruppamento con queste caratteristiche è quindi importante saper capitalizzare il fattore campo, e per questo motivo l’incontro che la Blukart Etrusca San Miniato andrà a disputare domenica prossima alle ore 18:00 sul parquet amico del PALACARISMI assume un’importanza fondamentale nell’economia della propria stagione. Pur avendo 4 punti in meno rispetto alla Blukart, la Mamy.eu Oleggio giunge a questo incontro con una condizione psicologica decisamente migliore rispetto al proprio avversario. Se infatti l’Etrusca è reduce dalla beffarda trasferta di Piombino, nella quale solo negli ultimi secondi ed in maniera rocambolesca ha dovuto capitolare, tornando a casa senza punti e con tanta rabbia e delusione, i novaresi hanno battuto in casa inaspettatamente Cecina ed arriveranno in toscana carichi di autostima ed entusiasmo. Rispetto alla partita di andata, quando la Blukart si impose nettamente al PalaAmico di Castelletto sopra Ticino, Oleggio è una squadra decisamente diversa. In primo luogo ha recuperato il play Andrea Resca, allora assente per infortunio, giocatore importante per gli equilibri della squadra. Oltre a Resca Oleggio avrà sicuramente anche un Edoardo Gallazzi in più rispetto all’andata: pur in campo l’esperta ala piemontese disputò contro la Blukart la sua peggiore prestazione stagionale, con zero punti e 0/12 dal campo (0/7 + 0/5), salvo poi rifarsi ampiamente nelle partite successive, fino ai 14,4 punti di madia attuali (45%, 40%, 78%). Il quintetto sarà completato dal “pericolo pubblico n.1” Filiberto Dri, guardia, top scorer degli squali con 15,8 punti di media, dal positivo Shaquille Hidalgo, lo scorso anno in A2 a Rieti, dall’esperto centro Lorenzo Petrosino. “Nella sfida con Oleggio dobbiamo innanzitutto metterci alle spalle la partita di Piombino di domenica scorsa” precisa subito coach Barsotti “Sarebbe un errore gravissimo portare dentro la frustrazione per quel risultato, maturato in modo rocambolesco. In settimana abbiamo lavorato molto bene per ripartire, mettendo tanta rabbia ed energia in campo, con la consapevolezza che il match con Oleggio è fondamentale nell’economia del nostro campionato, perchè andare due a zero nelle sfide con Oleggio sarebbe un grande passo avanti verso i nostri obiettivi. Rispetto alla gara di andata incontreremo una squadra diversa: Resca è un giocatore che è stato capace di cambiare il volto della squadra piemontese, insieme a Dri e Gallazzi, giocatori di grande talento offensivo. Mi aspetto una gara di grande concretezza da parte dei miei ragazzi: stiamo lavorando molto bene da settimane e abbiamo raccolto meno di quello che abbiamo seminato; ci meritiamo una vittoria importante per coronare il nostro lavoro.”.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author