San Miniato, coach Barsotti: "Montecatini è una corazzata, ma c'è voglia di riscatto"

Non dovremo attendere il sabato o la domenica per rivedere in campo la Blukart in questo weekend; per l’impossibilità di utilizzare il Palaterme di Montecatini nel weekend, infatti, la gara tra Montecatini e San Miniato si disputerà nella città termale nella serata di venerdì 24 novembre alle ore 20 e 30. Dunque a pochi giorni dall’amara sconfitta casalinga con Oleggio, i ragazzi di coach Barsotti possono tornare in campo, con tanta voglia di riscatto, su uno dei campi più ostici del girone A della serie B. Montecatini è una squadra di assoluto livello, con il confermato coach Campanella che può contare su giocatori con trascorsi in categoria superiore o veterani della serie B. Il primo nome da segnalare è quello di Guido Meini, regista della squadra, con trascorsi recenti in serie A e da due stagioni leader della squadra termale. Accanto a lui c’è il nuovo arrivo Centanni, top scorer della squadra con 15 punti di media a partita, tiratore temibilissimo e guardia di grande talento. Sotto le plance Galmarini è il giocatore di maggior peso, che con il suo atletismo e le sue lunghe braccia, sta disputando un campionato di grande livello. Tra i confermati Petrucci è un giocatore dell’altissimo tasso di pericolosità, viaggiando sopra il 40% da tre punti in stagione, insieme a Artioli, giocatore in grande crescita nelle ultime due stagioni, motore della squadra. Dalla panchina tanti giovani di grande energia, come Galli, Bolis e Callara, che subentrando a partita in corso, riescono sempre a dare un contributo fondamentale alla gara. Una squadra completa quindi, con un quintetto da top five del campionato, che sta viaggiando dalle prime giornate nella fascia alta della classifica. “La partita rappresenta un ostacolo molto difficile perché Montecatini è uno delle squadre più importanti del nostro girone.” le parole di presentazione di coach Federico Barsotti “Andare a giocare a casa loro ci metterà di fronte ad una gara molto insidiosa e difficile. Sappiamo che loro partono fortissimo nel primo quarto e dovremo essere bravi a superarli in energia, a frenare il loro contropiede e, con voglia e applicazione, colmare il gap fisico e tecnico che abbiamo in area e sul perimetro. Il loro quintetto ha giocatori di primissimo livello per questa serie B, con Meini grande direttore d’orchestra, ma sono rimasto stupito dall’impatto dei giocatori che entrano dalla panchina, mettendo sempre grande energia in campo. Dobbiamo aver voglia di riscattare l’ultima brutta gara disputata con Oleggio, compattandoci in difesa e mettendo in campo tutte le energie per competere con una squadra molto forte e per tentare una grande impresa.”.

Commenta
(Visited 18 times, 1 visits today)

About The Author