San Miniato si prepara per la trasferta di Milano contro l'Urania

Non c’è tempo per smaltire la delusione dopo la sconfitta casalinga contro Piombino, perché la Blukart deve già scaldare i motori per la difficilissima trasferta sul campo di Urania Milano, di mercoledì 6 dicembre alle ore 20.30. La squadra di coach Barsotti viene da tre sconfitte consecutive, ma nella gara di domenica contro Piombino si è visto in campo una squadra viva, che, nonostante il momento di difficoltà, ha dimostrato di saper soffrire e lottare, mostrando le caratteristiche che servono per salvarsi in un campionato difficile come quello del girone A della serie B in questa stagione. Mercoledì la squadra sarà quindi da scena a Milano contro Urania, una delle principali candidate per il salto di categoria alla vigilia e, dopo undici giornate, non sta assolutamente deludendo le aspettative, con la seconda posizione in campionato in coabitazione con Fiorentina, con nove gare vinte e soltanto due gare perse. Agli ordini di coach Davide Villa, Urania può schierare un roster corto, con minuti distribuiti principalmente su sette giocatori, ma di assoluto livello per la categoria. Il top scorer della squadra è Stefano Laudoni, già avversario della Blukart nelle scorse stagioni con la maglia di Bottegone: il forte esterno viaggia sui 18 punti di media ed è fra i migliori marcatori della categoria. Uno dei giocatori cardine della squadra è Andrea Paleari, lungo classe 1981 di grande esperienza e qualità tecniche, che, dopo il rientro dall’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi nelle prime giornate, è riuscito a giocare quattro partite, con 17 punti di media a partita. La squadra può contare poi sulla regia esperta e di qualità di Riccardo Santolamazza, play con trascorsi recenti in categoria superiore. Sugli esterni poi la squadra ha in Andrea Negri e Simone Ferrarese tiratori micidiali, che viaggiano in questa stagione su media al tiro tra il 40 e il 50% dall’arco. Sotto le plance, infine, la presenza del classe 1988 Giacomo Eliantonio, mette a disposizione della squadra di coach Villa, un bel mix di esperienza e qualità. Un osso duro quindi per l’Etrusca, che dovrà giocare una gara a viso aperto, contro la squadra che ha probabilmente il potenziale offensivo più importante del campionato. “Urania è una squadra dotata di grandissimo talento, tecnica e atletismo” le prime parole di presentazione alla gara dell’assistant coach Andrea Ierardi “Hanno il talento in una coppia di esterni, come Santolamazza e Ferrarese, che poche squadre hanno in questo campionato, capaci di creare tiri per sè e per i compagni, come Laudoni e Negri, grandi bocche da fuoco sul perimetro. Hanno grande atletismo, potendo schierare quintetti con tre giocatori sopra i due metri, imponendo un livello di fisicità altissimo durante la gara. Paleari è un giocatore fondamentale per la squadra: è il play aggiunto che sa fare regia dal post basso e sa mettere i compagni nella condizioni di segnare, oltre ad avere una grande possibilità di soluzioni offensive. E’ una squadra che ha saputo dimostrare grande solidità in casa, riuscendo a vincere con la prima della classe, qualche settimana fa. Appunto per questo per noi sarà una grandissima sfida, contro una squadra di alta classifica, in una fase del campionato nella quale non stiamo facendo risultato: questa gara può essere un’occasione quindi per provare a cambiare l’inerzia, per ritrovare piena fiducia nelle nostre capacità, dal momento che la squadra sta continuando a lavorare con grande impegno e in questi anni il nostro lavoro quotidiano ha sempre saputo fare la differenza.”.

 

Fonte: Ufficio Stampa San Miniato

Commenta
(Visited 19 times, 1 visits today)

About The Author

Riccardo Olivieri Sono nato a Genova e cresciuto a Chiavari, nella splendida Liguria. Laureando in lettere, ho scelto la strada del giornalismo per seguire la mia più grande passione: scrivere.