San Nicola Basket Cedri, presentato ufficialmente il nuovo arrivato Luca Gravina

Un nuovo elemento si aggiunge alla famiglia del San Nicola Basket Cedri. La società del presidente Antonio Bracale annuncia di aver aggregato alla prima squadra e all’Under 20 il casertano Luca Gravina. Nato il 4 marzo 1998, Luca è un’ala piccola di 190 centimetri che ha le capacità di adattarsi nello spot di 4. Veloce, dinamico, va bene a rimbalzo ed è dotato di una buona mano dalla media distanza; dopo essere cresciuto nelle giovanili della Juvecaserta e aver figurato dieci volte come convocato in prima squadra nella stagione 2015/2016, si è cimentato per la prima volta fra i professionisti lo scorso anno con la maglia della Cestistica Virtus Fossano, squadra militante nella serie C Gold piemontese. Una esperienza che lo ha visto a contatto con giocatori esperti della categoria e lo ha forgiato; dopo aver iniziato anche quest’annata ancora in Piemonte, Luca ha deciso di riavvicinarsi a casa, sposando il progetto Cedri che punta anche alla massiva crescita dei suoi giovani e debuttando con l’Under 20 allenata da Nino Scano. Gravina elogia l’ambiente che lo ha accolto a San Nicola: “Appena entrato nel palazzetto, mi sono sentito come se fossi già a casa. Ho reincontrato alcuni ragazzi con cui ho condiviso in passato lo spogliatoio delle giovanili della Juvecaserta come Marcello Riccio e Christian Ciccone, e devo dire che tutto il gruppo mi ha accolto come meglio non potevo”. Ma che giocatore è Luca Gravina? Il ragazzo si descrive in maniera umile: “Mi descrivo come un giocatore di sistema, mi piace far giocare la squadra. Non penso molto al mio tabellino, ma preferisco mettere in ritmo i miei compagni per poter arrivare alla vittoria”. Sicuramente l’esperienza in Piemonte gli ha lasciato qualcosa: “Quella a Fossano era la mia prima esperienza lontano da casa, mi ha forgiato sotto il profilo tattico e soprattutto mentale. Quando sono arrivato in Piemonte lo scorso anno provenivo da un anno di allenamenti con giocatori di serie A, tra cui anche Linton Johnson, ma la mia avventura piemontese è stata molto diversa. Ho avuto l’opportunità di giocare minuti importanti, di misurarmi con avversari che hanno toccato l’A2 nel loro passato, è stato un’ottima annata per farmi le ossa”. L’obiettivo in maglia Cedri di Luca Gravina tocca ben poco il personale: “Voglio dare il massimo per questa maglia, dopo che lo avrò fatto tirerò le somme. Ma l’importante è il risultato di squadra: possiamo arrivare fino in fondo in questa C Silver, abbiamo tutte le carte per farlo”.

Commenta
(Visited 173 times, 1 visits today)

About The Author