San Nicola, Falcombello a TuttoBasket: "Grande mercato, Johnson campione vero"

E’ cominciata la settimana di avvicinamento al derby casertano, tra Maddaloni e San Nicola. I primi stanno vivendo un momento di flessione, nonostante il rientro di Carmine Moccia dalla squalifica, mentre i secondi continuano la marcia verso la promozione da primi e imbattuti. Per presentare l’imminente sfida, TuttoBasket ha raggiunto Piero Falcombello, coach di San Nicola.

La squadra è imbattuta, otto vittorie in altrettante gare giocate. Miglior attacco e miglior difesa del campionato. Una macchina perfetta.
<<Stiamo lavorando bene e la cosa confortante è che abbiamo ancora margini di miglioramento. Lo sport e soprattutto il basket ha troppe variabili per avere la presunzione di aver costruito una macchina perfetta: sono molto soddisfatto del percorso fatto fino ad ora, ma siamo solo all’inizio.>>

Venite da una stagione tranquilla, chiusa al settimo posto. Quest’anno, visto l’avvio, è lecito dire che puntate a migliorare quel risultato.
<<Sì, in verità veniamo da 4 stagioni tranquille, forse troppe. Abbiamo accumulato esperienza e quest’anno la società ha ritenuto fosse arrivato il momento di alzare l’asticella.>>

E per farlo, vi siete mossi in modo deciso sul mercato.
<<Assolutamente, su tutti l’arrivo di Linton Johnson che non devo certo presentare io, Viera Ruano, Pignalosa, Mihalich oltre a Garofalo, Tagliafierro e Zamo già con noi dalla scorsa stagione. A corredo abbiamo una serie di giovani molto interessanti che stanno crescendo bene.>>

Il discorso Johnson va approfondito necessariamente: 136 gare giocate in Serie A con le maglie di Avellino, Sassari, Varese, Pistoia e Caserta. Come si è calato nella realtà della C Silver?
<<Con tanta umiltà e disponibilità, stiamo avendo l’onore di conoscere ed apprezzare un grande uomo oltre che un grande campione. L’esperienza ed i consigli che trasmette a noi ed ai nostri giovani sono impagabili.>>

Da un giocatore affermato come Johnson ad un rookie come Viera Ruano, classe 1993, top scorer della vostra squadra con 21,5 punti di media fino ad ora.
<<Ha avuto un grande impatto, è un atleta vero, forte fisicamente e dotato tecnicamente. Oltre a questo posso dire che è il classico “bravo ragazzo” si è subito fatto voler bene da tutti. Un acquisto super azzeccato.>>

Domenica c’è il derby, Maddaloni viene da due sconfitte consecutive in trasferta e vorrà fare bella figura davanti al suo pubblico che sicuramente sarà numeroso.
<<Dal punto di vista ambientale non sarà una partita come le altre, un derby è sempre un derby, oltretutto pieno di ex… Loro saranno ancora più agguerriti dopo le due sconfitte consecutive ma prepareremo la partita con la massima tranquillità e lucidità per farci trovare pronti.>>

Commenta
(Visited 107 times, 1 visits today)

About The Author

Ugo Amato Nato a Napoli nel 1982. Appassionato di fotografia, ho frequentato vari corsi e workshop, e di basket sin dall'età di 10 anni. Collaboro, come fotografo, con vari siti sportivi che si occupano prevalentemente di "serie minori".