Sandretto Falconara stellare, demolita Campli

La Sandretto ridotta ai minimi termini riesce a sfoderare il “perfect-game”, mette al tappeto Campli raggiungendolo in classifica al terzo posto e prendendosi un non trascurabile 2-0 nel doppio scontro diretto. Proprio nel momento di maggiore difficoltà di tutta la stagione, impoverita dalle illustre partenze di Maganza e Tessitore e orfana per l’occasione dell’infortunato Pozzetti, la squadra di Reggiani riesce a trovare la forza necessaria per annichilire il temuto e forte avversario con una gara strepitosa durata in pratica poco più di un tempo. Percentuali da urlo e tutta la squadra coinvolta alla perfezione libera da ogni tipo di pressione. Attacco sempre preciso e puntuale e la difesa è attenta anche se il Campli sbarcato al PalaPrometeo Estra “L.Rossini” è troppo brutto per essere vero e ha dato una grande mano ai bianconeri credendo probabilmente di trovare una squadra allo sbando. Tutto fin troppo facile in una partita che doveva essere un sofferenza trasformatasi invece in formalità.

La versione ridotta della Sandretto si presenta con Pozzetti in panchina a onor di firma e in pratica con 6 effettivi con l’aggiunta degli under, e a questo punto indispensabili, Battagli e Sebastianelli e del baby Carloni pescato direttamente dal serbatoio delle giovanili falconaresi. Campli pensa forse di trovare un ostacolo morbido sorretta anche dal suo caldo pubblico che non manca mai di sostenere i propri beniamini. Ma l’inizio di partita è già un più che chiaro segnale di come andranno le cose. Eliantonio, Di Viccaro iniziano ad accordare gli strumenti. 9-0 dopo due minuti e non finisce qui. Tripla del bomber di Anzio a cui si aggiungono i canestri di Micevic e Ruini. Totale 16-0 dopo 6′ con Campli spettatore di un incredibile inizio bianconero fatto di attacchi precisi e pungenti e difesa che annebbia subito le idee. Palle perse, qualcuna con errori marchiani, e tiri aperti tutti senza esito per Campli è subito notte fonda. Millina chiama time out ma non cambiano le cose. Il primo canestro dal campo dei farnesi lo realizza Mirone a -3’17” dalla fine del primo quarto. Gli ospiti ottengono qualcosa dalla panchina, con il lungo ex Vasto e Duranti (16-6) ma le triple di Alessandri e Mastroianni cancellano ogni velleità abruzzese. Il primo quarto è tutto falconarese e termina sul 25-8.

Anche il secondo quarto è un monologo bianconero. Campli va a due all’ora e dall’altra parte la Sandretto macina chilometri e canestri. La tripla di Micevic scava il 32-10 e la mattanza continua con il divario che si amplifica fino al 47-20 del 17′ dopo i tiri pesanti di Di Viccaro ed Eliantonio. Campli va a zona e mette un granello di sabbia nel motore dei padroni di casa (dal 49-23 al 49-26 con le triple di Serroni e Petrazzuoli). Mirone arriva al 4°fallo dopo il tecnico per proteste e Mastroianni nei successivi viaggi in lunetta sigla il 53-29 dell’intervallo.

In molti si aspettano la reazione dei farnesi e il calo di ossigeno di una Sandretto che va a mille a l’ora. Niente di più sbagliato perchè il terzo quarto è solo il prolungamento di quello che la partita ha saputo far vedere sin dall’inizio. Si riparte e la Sandretto piazza subito un 6-0 con Alessandri e Ruini ed ecco il +30 (60-30). Campli non ha certo la faccia di chi vuole rimontare e praticamente crolla. La partita va avanti con la Sandretto che continua il suo monologo e gestisce il gap fino al 69-43 dell’ultima pausa.

Il quarto periodo è la sintesi della partita. I falchetti continuano e Campli che segna soltanto dalla lunetta con l’unico a provarci in Di Giuliomaria. A -3’21” dalla fine, sull’89-50, arriva il primo canestro che non sia a cronometro fermo per gli ospiti. Fermo immagine di una giornata decisamente no per una delle migliori squadre del campionato. Nel finale c’è gloria anche per il baby Carloni che fa così il suo esordio in Serie B. Finisce con la Sandretto in festa e chi la credeva morta deve subito ricredersi.

Sandretto Falconara Basket – Globo Infoservice Campli 94-62 (25-8, 52-29, 69-43)
Sandretto Falconara: Mastroianni 13, Sebastianelli, Pozzetti n.e., Ruini 15, Battagli 2, Alessandri 13, Carloni, Di Viccaro 12, Eliantonio 23, Micevic 16. All.Reggiani
Globo Infoservice Campli: Montuori 3, Bottioni 1, Duranti 8, Di Giuliomaria 26, Petrazzuoli 4, Fattori 3, Petrucci 3, Serroni 10, Stucchi n.e., Mirone 4. All.Millina
Arbitri: D’Orazio e Zangrando
Usciti per falli: Mirone

 

Alessandro Elia

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author