Sanga Milano: intervista a Lavinia Da Silva

Si è conclusa la prima settimana da giocatrice del Sanga Milano per Lavinia Da Silva, alla quale abbiamo rivolto qualche breve domanda per iniziare a conoscerla meglio.
Com’è stata la tua prima settimana qua a Milano?

è stato eccitante scoprire che sarei venuta a giocare in Italia. La prima settimana ho voluto rilassarmi, abituarmi all’idea di una nuova stagione e riprendere il ritmo della vita da giocatrice. Sono carica per questa nuova esperienza, nuova vita, nuova città, nuovi amici e nuova stagione!

Cosa ti aspetti da questa stagione?

Spero di riuscire a riuscire, con le mie capacità e la mia esperienza, ad aiutare la squadra a fare meglio dello scorso anno, raggiungere una posizione più alta in classifica e giocare i playoff. Questo sarà possibile se lavoreremo insieme, noi giocatrici e lo staff, uniti verso l’obiettivo.

Come sei arrivata al Sanga?

è stato il mio agente Marco Florio a parlarmi di questa squadra. Mi sono informata, ho cercato su internet e la realtà mi è subito piaciuta, volevo essere essere parte della squadra, dell’ambiente.
Cosa conosci del basket italiano?

Non conosco molto del basket italiano. Ho giocato due volte contro la nazionale lo scorso anno. In quell’occasione ho notato un gioco dinamico, azioni rapide in attacco e giocatrici atletiche.

Convinto della scelta di portare Lavinia in Italia anche lo Staff tecnico e in particolare Coach Pinotti: «Dopo la prima settimana di lavoro sono ancora più contento di aver portato Lavinia a Milano. È una vera atleta, ottima in difesa, intelligente e brava nelle letture offensive. Le compagne l’hanno subito accolta con entusiasmo. È la giocatrice che cercavamo. Ora sarà compito dello Staff Tecnico lavorare insieme, per trovare l’amalgama di una squadra completamente ricostruita. Lavoriamo sul gruppo squadra, perché è solo con la forza e il contributo di tutte che potremo raggiungere obiettivi importanti. Stiamo lavorando per l’oggi, ma anche per il futuro del Sanga. Le tante giovani di talento scelte per il nostro lungo roster, stanno lì a dimostrarlo.»

Nell’attesa di disputare le prime amichevoli, il maxi-gruppo formato dalle giocatrici di Serie A, B e U20 continuerà a lavorare a ritmi elevati per preparare al meglio la stagione agli ordini dei Coach Pinotti, Mazzetto e Piccinelli.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author