Sassari vittoriosa nell'anticipo, Cantù resta lontana dai play-off: finisce 80-65

DINAMO SASSARI- RED OCTOBER CANTU’    80-65    (21-12; 33-35; 57-52) 

Anticipo della 19a giornata quello che è andato in scena al PalaSerradiMigni in cui la Dinamo soffre solo 10′ con una Cantù che ancora una volta mette in scena la discontinuità nell’arco della stessa partita.

Sardi che sono in ottima forma, 5 vittorie nelle ultime 6 (compresa la Champions League), unica sconfitta a Brescia settimana scorsa. I lombardi, invece, hanno collezionato 3 sconfitte nelle ultime 4 partite giocate.

 Dinamo che parte fortissimo portandosi subito sul 7-0 al 2° e sul 19-4 all’8° grazie ad un’ottima intensità difensiva e buone scelte di tiro. Ma Cantù reagisce sul finale di quarto con il solito JJ Johnson (9 punti nel quarto). Si chiude 21-14 il 1°quarto.

 Inerzia che gira un po’ e Cantù prende le misure, Johnson realizza altri 9 punti nel quarto supportato da Dowdell e Sassari fatica a segnare da fuori (2/12 da 3). Cantù ne approfitta e va al riposo lungo in vantaggio di 4 lunghezze (37-33) con l’assoluto protagonita Johnson, autore di 18 punti.

Nella seconda parte di gara, è una Sassari ben diversa quella che si presenta nel 2°tempo, difesa e subito transizione e le % al tiro si alzano e grazie alle triple di Bell e la tecnica in post-basso di Savanovic (12 punti in due nel quarto) guidano la loro squadra al sorpasso. Quando mancano 10 minuti il punteggio recita Sassari 58 Cantù 54.

Gli ultimi 10′ sono un monologo sardo, Cantù non trova più fluidità in attacco (8 punti nell’ultimo quarto) e i gli uomini scappano anche sul +13 quando il cronometro indica 3′ da giocare. I titoli di coda però, partono un minuto dopo quando Stipcevic realizza la sua terza bomba personale (17 punti totali) portando i suoi sul +15.

Ultimo minuto di puro “garbage time” e la partita si chiude 80-65.

Sassari che si conferma una delle squadre più hot del momento e sale al 4°posto scavalcando Reggio Emilia al momento. Cantù invece vede allontanarsi la zona playoff rimanendo al 13°posto con 14 punti.

Commenta
(Visited 89 times, 1 visits today)

About The Author

Marco Papini Marco, 28 anni, diplomato in ragioneria e istruttore di 1°grado FIT. Seguo il basket da circa 8 anni tifoso dell'Olimpia e dei Denver Nuggets.