Scafati, coach Perdichizzi: "Ci attende un derby con tanto pathos, noi vogliamo tornare alla vittoria"

La Campania del basket di serie A2 si prepara al secondo derby stagionale. Domenica sera, ore 18:00, al PalaCilento di Torchiara (Sa) sarà di scena il ritorno della sfida tra Bcc Agropoli e Givova Scafati, valevole per la ventesima giornata di campionato. Nella sfida di andata, a campi invertiti, la truppa gialloblù (all’epoca allenata da coach Markovski) riuscì ad imporsi 79-67. Sebbene le posizioni di classifica dei due sodalizi fossero pressoché le medesime di oggi, alla quinta giornata le ambizioni, le aspirazioni ed i problemi di ambedue le società avevano connotati ben diversi da quelli che oggi le vede avvicinare al secondo derby stagionale. Stavolta, infatti, in palio c’è una fetta importante di permanenza in serie A2. La Bcc Agropoli è penultima con 10 punti, mentre la Givova Scafati è ultima con 8 punti, a sole undici giornate dalla fine della regular season, con l’ultimo posto che significherebbe retrocessione diretta in serie B. Entrambe le compagini si stanno impegnando duramente per riuscire a risalire la china e, in questa sfida, faranno il possibile per conquistare due punti che valgono oro: ai gialloblù servirebbero per tenersi al riparo da qualsiasi rischio, anche in caso di arrivo a pari punti al termine della stagione regolare; ai biancoblù, invece, servirebbero per distanziare l’avversario, far ritornare l’entusiasmo in città tra i tifosi e magari provare anche a ribaltare il passivo subito nella gara del PalaMangano.
Dopo una settimana di duro ed intenso allenamento, la Givova Scafati si avvicina all’incontro con tanta voglia di dimostrare il proprio valore, soprattutto dopo l’innesto degli ultimi arrivati, che hanno ampliato ed impreziosito l’organico a disposizione di coach Perdichizzi. Sul fronte opposto, invece, la Bcc Agropoli cercherà di dare un calcio alle otto sconfitte di fila, nonostante l’assenza per infortunio del capitano Santolamazza (playmaker), la recente cessione di Lucarelli (ala) e il probabile addio, proprio in queste ore, dello statunitense Taylor (guardia), che potrebbe però essere sostituito dal pariruolo croato Ante Delas, giunto in queste ore in terra cilentana, esordiente assoluto in Italia e fratello di Mario Delas, in forza all’Orlandina in serie A. L’ex coach scafatese Alex Finelli potrà contare sul consueto apporto dello statunitense Langford (centro da 15,1 punti di media a partita), delle guardie Contento e Turel, del promettente playmaker Romeo e dei lunghi Carenza, Molinaro e Amanti, che completano un organico di tutto rispetto e desideroso di conquistare il primo successo in assoluto del 2017.
Dichiarazione di coach Giovanni Perdichizzi: «Ci attende un derby con tanto pathos tra le due tifoserie e le due società. E’ una gara delicata per entrambe le contendenti, che hanno necessità di vincere. Noi vogliamo tornare alla vittoria, dopo una settimana di lavoro intensa, che ci è servita per integrare al meglio gli ultimi arrivati. Mi aspetto risposte positive e concrete sul campo da tutti. Ringrazio la società e la gente di Scafati per gli attestati di stima e di fiducia che mi hanno fatto pervenire in questi giorni e che mi hanno convinto a restare. Mi attendo ora dai ragazzi un atteggiamento propositivo, a differenza della gara di domenica scorsa, in particolare del primo quarto. Ad Agropoli dobbiamo andare a punti, mantenendo la lucidità per 40’, facendo leva sulla ritrovata ampiezza dell’organico. I cilentani sono reduci da otto sconfitte di fila ed avranno voglia di ritrovare il successo. Sarà un derby fratricida, al cospetto di una squadra che, anche nelle sconfitte, ha sempre giocato alla pari dell’avversario. A prescindere dalle assenze e dagli eventuali nuovi inserimenti tre le fila avversarie, dobbiamo pensare solo a noi stessi e cercare i nostri punti di riferimento in campo, per uscirne vittoriosi».
Dichiarazione del centro Marco Ammannato: «Dobbiamo pensare a noi stessi, ai nostri problemi e soffermarci sulle nostre cose, piuttosto che guardare all’avversario. Domenica scorsa abbiamo avuto un brutto approccio con la gara, siamo stati davvero indecenti, soprattutto nel primo quarto, e quindi mi attendo da tutta la squadra, me compreso, una reazione orgogliosa. Giocheremo un derby, che, in quanto tale, è una partita che fa storia a sé, ma sarà fondamentale per entrambi. Dobbiamo vincere per riaprire questa classifica, che ci vede ancora ultimi. Agropoli è un’ottima squadra, costruita bene, allenata bene e, come noi, non meriterebbe l’attuale posizione di classifica. Per vincere occorrerà tanta “cazzimma”, quella stessa che ci è mancata nel primo quarto contro Rieti. Dovremo quindi giocare con intensità e determinazione fino alla fine. Sappiamo dove colpirli, perché ci stiamo allenando duramente anche su questo, e quindi dobbiamo solo andare lì e vincere».
Arbitreranno l’incontro i sig.ri Galasso Martino di Siena, Terranova Francesco di Ferrara e Cappello Calogero di Porto Empedocle (Ag).
La partita sarà trasmessa in diretta video streaming dal sito internet della Lega Nazionale Pallacanestro (tramite il servizio in abbonamento prepagato “LNP TV Pass”). Diretta radiofonica sui 92,50 mhz di Radio Sant’Anna (media partner della Givova Scafati), anche in streaming su Radio Paradiso dal sito internet www.radioparadiso.it. Inoltre, sarà possibile assistere alla visione della gara in differita su TV Oggi (tasto 71 del digitale terrestre) nei giorni di martedì (ore 21:00) e, in replica, mercoledì (ore 15:25).

Commenta
(Visited 33 times, 1 visits today)

About The Author