Scafati espugna Sarno: primato in condivisione. Debacle Stabia

da Metropolis:

SCAFATI ESPUGNA SARNO, PRIMATO IN CONDIVISIONE. DEBACLE STABIA. 

Cesarano si impone all’overtime. A Pozzuoli il derby con la Partenope. Megaride ok su Potenza.

Entusiasmante, avvincente, equilibrato e combattuto. Ha rispettato le attese della vigilia il derby dell’Agro, big match del girone H del campionato di serie C nazionale, tra Gustarosso Sarno e Cesarano Scafati. C’è voluto un over time per decidere il vincitore, che alla fine è stato il team ospite (67-72). Dopo un primo quarto equilibrato (22-22), i viaggianti hanno provato ad allungare il passo (32-39 all’intervallo), ma, nella seconda parte, i padroni di casa sono riusciti a ricucire il gap, per poi crollare definitivamente nel supplementare. La doppia cifra di Beatrice (11), Guadagnola (17), Moccia (10) e Robinson (12) non è bastata alla Corrado band per allungare il passo e restare sola in vetta alla classifica, facendosi invece agguantare proprio dai ragazzi di coach Iovino, che hanno trovato in Di Lauro (11), Di Napoli (12), Carrichiello (13) e Malachi (22) i suoi trascinatori. Continua così il primato in condivisone delle due contendenti, che non sono state raggiunte dall’Allianz San Severo (sconfitta 83-80 dal Castellano UDAS Cerignola) e che resta quindi a quota 18, a due punti dalla vetta, insieme alla Lotti Calzature Trani (vittoriosa 78-64 sul Ponk Bernalda). 

Dopo il Castellano Udas Cerignola (16 punti), in classifica il Cilento Agropoli (che ha osservato il turno di riposo imposto dal calendario) si è visto raggiungere dal Nature Nardò, che ha surclassato 84-60 la Cestistica Ostuni, e dal Magic Team Benevento, che ha approfittato del turno casalingo per fare un solo boccone della T&T Stabia, surclassata 95-44. I sanniti sono stati avanti sin dalla prima frazione di gioco, si sono imposti in ogni quarto ed hanno legittimato l’ampio scarto finale, che pesa come un macigno sulle spalle dei giovani atleti di coach Zurolo, incappati nella classica giornata storta (nessun atleta ha terminato l’incontro in doppia cifra) e costretti a restare ancora in fondo alla classifica, con zero punti, a braccetto con la Banca Monte Pruno Potenza. Quest’ultima, infatti, è stata nuovamente superata in trasferta sul campo della Megaride Napoli (59-52), che ha trovato nei soliti Domenicone e Marra (17 punti ciascuno) i suoi uomini migliori. Grande interesse, infine, ha mostrato il derby tra Partenope Napoli e G. M. A. Pozzuoli, con quest’ultima capace di espugnare 67-74 il Polivalente di Villaricca, grazie alle prove sugli scudi di Orefice (17), Orsini (17), Aprea (10) ed Errico (14). A nulla sono servite, tra le fila di casa, le prove sugli scudi di Filippi (14), Cannavale (15), Foa (11) e Suriano (10), che non sono riusciti ad evitare la settima sconfitta stagionale. 

Antonio Pollioso 

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author