Scafati non tradisce: batte Imola e si porta 2-0 nella serie

Tutti arruolati per gara 2 di quarti di finale. Scafati per ipotecare la semifinale, Imola per restare in vita.

Pronti via ed è subito Imola a partire forte con un 16-9 a 4.35 dalla fine del periodo. La formazione in giallo sembra frastornata ma subito ritrova la via del canestro con un parziale di 9-0 con cui si rimette in careggiata. (15-19). Punto a punto la partita, corretta e con molto agonismo.

Il primo quarto si chiude con una magia di Portannese che fissa il punteggio sul 27-21 per gli ospiti. Punteggio alto, gli attacchi meglio delle difese ed uno spettacolo gradevole.

Secondo periodo che ha il suo culmine nel Mayo show, il folletto ‘stars and stripes’ mette sei punti in fila e porta Scafati a meno 2 da Imola (27-29). Il totem della formazione romagnola è Maggioli che ricaccia a meno 4 ( 28-32) Baldassare&Co.

Dopo Mayo è il momento di Loschi, il numero 33 fa capire a tutti che è un tiratore, 6 punti in fila e meno 1 Scafati (34-35) a 6.17 dal suono della sirena di metà tempo.

Sempre Loschi con altre due triple coadiuvato da un Mayo chirurgico danno il primo strappo alla formazione di Perdichizzi, più 10 si chiude il primo tempo sul punteggio di 49-39.

Loschi irreale, 12 punti in 11’ minuti in campo con l’80% dalla lunga distanza.

Il terzo quarto Scafati tenta di allungare, 52-41 a 8.17 dalla fine del periodo.

Imola non ci sta e con De Nicolao e Washington ricuce fino al meno tre, 54-51 per Scafati.

Perdicchizzi sa che questa partita potrebbe essere il crocevia per la serie e prontamente chiama time-out. Ma il risultato rimane invariato per molto tempo, poca lucidità da entrambi i lati fino a quando Scafati a 3.24 dalla fine del periodo riallunga sul 56-51.

Si segna poco e il gioco ne risente, poca fluidità da ambo i lati ma la maggior caratura tecnica dei campani si fa sentire e si va all’inizio dell’ultimo e decisivo periodo con un più 11 (62-51), massimo vantaggio per i padroni di casa.

La Givova Scafati non si ferma più e trascinata da Loschi, alla fine 21 punti con il 62% da tre, riaggiorna il max vantaggio sul più 18 ( 69-51). La partita è in discesa per i gialloblu, Ticchi non riesce ad arginare l’attacco salernitano e Scafati si porta 2-0 nella serie. La partita si chiude 78-62.

Oltre a Loschi positive le prove dei due americani, Mayo, 9 punti e soprattutto un solidissimo Simmons 11 punti e ben 17 carambole tirate giù. Bene Baldassare, 10 punti ma tutta la squadra ha girato nel verso giusto e incanalato dal secondo quarto in poi la partita. Per Imola buone le prove dell’ex Fortitudo Bologna e Avellino Patricio Prato, 12 punti per lui e Preti, 10 punti. Tenuto sotto la doppia cifra lo spauracchio trentanovenne Maggioli, 7 punti per lui alla fine.

Ora si va ad Imola, sabato 21 maggio per provare a chiudere la serie e volare in semifinale.

GIVOVA SCAFATI 78

ANDREA COSTA IMOLA 62

Parziali: (21-27 49-39, 62-51, 78-62)

 

GIVOVA SCAFATI: Portannese 6 , Di Palma n.e., Crow 13, Spizzichini 6, Melillo n. e., Baldassarre 10 , Ammannato 2, Mayo 9, Simmons 11 , Loschi 21 .

ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Di Martino Umberto

 

ANDREA COSTA IMOLA: Washington, Sgorbati 7, Maggioli 7, Amoni 6 , De Nicolao 3 , Prato 12 , Preti 10 , Anderson 8, Hassan n.e, Sabatini 9. ALLENATORE: Ticchi Giampiero. ASS. ALLENATORE: Dalmonte Lorenzo e Zappi Mauro.

 

 

Chiara Crispino

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author