Scafati, Santiangeli: "Veniamo da due amare sconfitte, a Latina vogliamo i primi punti in trasferta"

Dopo Roma e Siena, è la volta di Latina. La Givova Scafati, per uno scherzo del destino e del calendario, si ritrova a disputare il suo terzo match in trasferta consecutivo, dopo il recupero della tredicesima giornata di andata contro la Unicusano Roma e la seconda giornata del turno di ritorno contro la Men Sana 1871 Siena. Stavolta, nella gara valevole per la diciottesima giornata del girone ovest del campionato di serie A2 (domenica 22 gennaio, ore 18:00), i gialloblù saranno ospiti della Benacquista Latina, sesta forza del raggruppamento. La gara di andata, al PalaMangano, andò alla compagine laziale, intenzionata a bissare il risultato anche al PalaBianchini, per proseguire nella propria marcia di avvicinamento ai play-off. Il team allenato dall’ex allenatore gialloblù Franco Gramenzi (sulla panchina scafatese nelle stagioni 1997/1998 in serie B2, 2005/2006 in Legadue e 2008/2009 in Legadue) può contare su un quintetto base di ottimo rendimento, nel quale spiccano innanzitutto il playmaker statunitense Deshields (15,7 punti e 3,5 assist di media) e il connazionale Arledge (ala grande da 13,4 punti di media). Ai due extracomunitari, si aggiungono l’esperto pivot Poletti (15 punti e 8,9 rimbalzi di media) e i due esterni Rullo (12,8 punti di media) e Uglietti, quest’ultimo proveniente dal vivaio nerazzurro, proprio come la guardia Pastore, primo ricambio degli esterni. Il terzo lungo è il centro Allodi, mentre il playmaker di scorta è Passera, ingaggiato da poche settimane dalla Leonessa Brescia (serie A) e già completamente integrato nel gioco del team pontino. Il roster si completa infine con i giovani Mathlouthi (ala grande) e Di Prospero (guardia). In casa Givova Scafati, tra le cui fila milita anche l’ex Panzini (stagione 2010/2011 in serie A Dil.), coach Perdichizzi può disporre dell’organico al completo. Ha ritrovato tutti gli effettivi nella migliore forma fisica possibile, grazie al lavoro coordinato del preparatore atletico Malafronte e del massofisioterapista Carmando. C’è una gran voglia, tra le fila gialloblù, di conquistare la prima vittoria in trasferta della stagione, che possa fungere da volano per la risalita della classifica del girone ovest. Dichiarazione dell’assistente allenatore Umberto Di Martino: «Abbiamo finalmente ripreso la nostra settimana tipo di allenamenti, dopo la lunga serie di gare ravvicinate, che non ci hanno permesso di preparare adeguatamente ogni singolo incontro. La condizione della squadra è ottima, abbiamo ripreso completamente tutti i vari acciaccati e siamo pronti alla difficile trasferta a Latina, contro una squadra in gran forma, che tra le mura amiche predilige i ritmi elevati. Ha recentemente aggiunto in organico l’esperienza di Passera, che, per caratteristiche, si amalgama molto bene con il resto del gruppo. La guardia Deshields, che predilige il gioco in uno contro uno, ed Arledge, bravo a giocare sia fronte che spalle a canestro, sono atleti molto interessanti. Non dimentichiamoci poi il validissimo gruppo di italiani, composto da Poletti, atleta di categoria, Rullo, gran talento offensivo, i giovani Uglietti e Pastore, che si adattano molto bene al gioco di coach Gramenzi, fatto di letture e uno contro uno. Latina ha pagato un inizio poco brillante, ma col trascorrere del tempo si è ripresa alla grande». Dichiarazione dell’ala piccola Marco Santiangeli: «Siamo reduci da due amare sconfitte. Contro Roma, in particolare, eravamo avanti ed abbiamo compromesso tutto nel finale. A Siena, invece, abbiamo cominciato male e ci siamo trascinati fino alla fine l’handicap della partenza. Speriamo invece che la prossima trasferta a Latina ci regali i primi punti lontano dal PalaMangano. Ci stiamo allenando forte e bene e siamo molto fiduciosi. Ogni partita presenta delle insidie e noi stiamo preparando al meglio la sfida in terra laziale, per limitare i principali terminali offensivi degli avversari e cercare di fare le cose giuste in attacco, mentre in difesa dovremmo stare attenti agli americani e ai tiratori dalla lunga distanza».

Commenta
(Visited 25 times, 1 visits today)

About The Author