Scafati è super, al PalaMangano travolta Rieti 96-71

Una prestazione super di Lawrence, fatta di sostanza e leadership, ha suggellato l’esordio 2018
della Givova Scafati tra le mura amiche del PalaMangano. Ne ha pagato le conseguenze la NPC Rieti,
dominata 96-71 al termine di una sfida che, tranne i primi minuti di gioco, non è praticamente mai stata in
discussione. La prova cinica e solida, sia in attacco che in difesa, degli uomini in casacca gialloblù è stata
tale da non lasciare alcun dubbio su quale tra le due formazioni in campo abbia ampiamente meritato il
successo.
Le triple di Tommasini e Casini (2-6 al 2’) non mettono paura alla Givova, che trova un pimpante
Sherrod e un redditizio Lawrence, autore di ben 12 dei primi 16 punti dei suoi (16-12 al 7’) e addirittura 15 nel
solo primo periodo. Heast, tra le fila laziali, è il più pericoloso (18-14 al 8’), ma i padroni di casa giocano
bene, non si lasciano sorprendere e tengono la testa della sfida al termine della prima frazione (27-20).
Mentre Pipitone e Ranuzzi allungano subito il divario (31-20 al 12’), Gigli e Casini provano ad
assottigliarlo (31-23 al 13’). Ci pensano allora Crow e Ranuzzi (quest’ultimo particolarmente ispirato) a
scavare il solco (38-23 al 16’). Coach Rossi fa sedere in panchina i due americani, cambiando il volto del
match: Carenza sale in cattedra, realizza otto punti di fila e, con l’ausilio di Casini e Gigli, riapre la contesa
(38-36 al 18’). Con le triple in sequenza di Ammannato e Lawrence, la Givova riprende fiato (44-36 al 19’),
prima che la sirena chiuda la prima parte di gara sul 47-38.
Un indemoniato Lawrence, col supporto di Santiangeli, permette alla Givova di riprendere le
ostilità, trovando il massimo vantaggio (+18) sul 58-40 al 23’. Hearst si fa fischiare il quarto fallo e viene
richiamato in panchina dal proprio allenatore, mentre il connazionale Olasewere ce la mette tutta per
riaprire la sfida, contando sul sostegno di Gigli e Tommasini (63-57 al 27’). I locali non mollano la presa e
riescono comunque a scardinare la difesa a zona ospite, chiudendo avanti 71-59 il terzo quarto.
I pochi canestri della prima parte dell’ultima frazione agevolano il compito a capitan Crow e soci,
che prima ritrovano il massimo vantaggio (77-59 al 34’) e poi si spingono oltre, senza grosse difficoltà,
chiudendo la sfida in discesa 96-71.
Dichiarazioni di coach Giovanni Perdichizzi: «Devo fare i complimenti alla squadra perché ha
disputato una gara intensa per 40’, tranne un breve passaggio a vuoto, difendendo forte e mostrando buona
fluidità offensiva. Abbiamo giocato una partita solida, contro una squadra che aveva vinto le ultime quattro
partite fuori casa e che era comunque in striscia positiva ed in fiducia. Abbiamo limitato Hearst ed Olasewere,
forse concedendo qualcosa in più a Casini, ed abbiamo creato i presupposti ed il vantaggio che poi nella
seconda parte di gara siamo riusciti a gestire bene, con tranquillità. Ognuno ha dato il proprio contributo e le
cose negative sono state davvero poche, tant’è che abbiamo realizzato 96 punti e subito solo 71. Abbiamo
giocato con continuità per almeno 38’ e questa è la cosa importante su cui stiamo lavorando e dobbiamo
crescere in vista dei play-off, trovando razionalità sia in attacco che in difesa».
I TABELLINI
GIVOVA SCAFATI 96
NPC RIETI 71
GIVOVA SCAFATI: Lawrence 28, Crow 16, Trapani, Spizzichini 3, Romeo, Ranuzzi 13, Ammannato 7, Pipitone
2, Santiangeli 11, Sherrod 16. ALLENATORE: Perdichizzi Giovanni. ASS. ALLENATORE: Marzullo Alessandro.
NPC RIETI: Melchiorri n. e., Tommasini 10, Hearst 8, Savoldelli, Casini 18, Olasewere 13, Conti 2, Gigli 12,
Marini n. e., Carenza 8, Hassan. ALLENATORE: Rossi Alessandro. ASS. ALLENATORE: Ruggeri Andrea.
ARBITRI: Pazzaglia Jacopo di Pesaro, Tallon Umberto di Bologna e Catani Marco di Pescara.
NOTE: Parziali: 27-20; 20-18; 24-21; 25-12. Tiri dal campo: Scafati 34/58 (59%); Rieti 24/52 (46%) Tiri da due:
Scafati 25/40 (63%); Rieti 17/33 (52%). Tiri da tre: Scafati 9/18 (50%); Rieti 7/19 (37%). Tiri liberi: Scafati 19/24
(79%); Rieti 16/19 (84%). Falli: Scafati 19; Rieti 21. Usciti per cinque falli: Olasewere. Espulsi: nessuno.
Rimbalzi: Scafati 30 (22 dif.; 8 off.); Rieti 26 (19 dif.; 7 off.). Palle recuperate: Scafati 10; Rieti 6. Palle perse:
Scafati 9; Rieti 17. Assist: Scafati 24; Rieti 18. Stoppate: Scafati 1; Rieti 1. Spettatori: 1.500 circa.

Commenta
(Visited 31 times, 1 visits today)

About The Author