Scandone Avellino, le prime parole di Maffezzoli da head coach

Ieri la notizia dell’esonero di Nenad Vucinic e del suo nuovo incarico, Massimo Maffezzoli si è ritrovato tutto d’un tratto head coach della Scandone.

Ringrazio la società per questa nuova opportunità. Già quest’estate la chiamata mi aveva gratificato e anche per me c’era grande piacere nel tornare a lavorare con Alberani. è una grande sfida, che accetto con tanto entusiasmo, voglia di dimostrare e di fare bene. Dal gruppo ho trovato grande disponibilità già a partire dall’allenamento odierno, dove mi sento di poter dire di aver avuto le risposte che mi aspettavo: la richiesta al gruppo è quella di maggiore aggressività ed energia ma qualsiasi tipo di richiesta non può essere affrontata senza la giusta determinazione, per cui bisogna avere uno spirito propositivo per affrontare questa ultima parte di campionato, che deve essere un obiettivo comune a tutti. Siamo fiduciosi di riuscire a raggiungere i nostri obiettivi e tutto passerà per gli allenamenti quotidiani: non voglio fare proclami già da ora, per cui aspetteremo la risposta del campo.

Domenica andremo ad affrontare Sassari, una squadra in grande forma, che viene da vittorie importanti e che comincia a vedere coinvolti tutti i giocatori che ha a disposizione. Sarà un buonissimo test per vedere se abbiamo capito che strada prendere: se vogliamo andare ai playoff dobbiamo dimostrarlo adesso. Andremo lì per fare del nostro meglio: non mi piace avere rimpianti, per cui dovremo cercare di limitare al massimo gli errori. Ci aspettiamo una risposta immediata in termini di impegno ed energia“.

Fonte: Ufficio stampa Scandone Avellino

Commenta
(Visited 26 times, 1 visits today)

About The Author

Matteo Del Basso Matteo Del Basso, Laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli studi di Salerno ed iscritto alla magistrale in Corporate and Communication dello stesso Ateneo, appassionato di sport ma soprattutto di pallacanestro. Collaboratore negli scorsi anni per NBA24 e attualmente per SalernoGranata.it.