Schio vince, ma per Torino sono solo applausi

Una Fixi Piramis coriacea e grintosa tiene testa per lunghi tratti alla blasonata Famila Wuber Schio: dopo 40’ di bella pallacanestro le venete si impongono 64-71 grazie ad una migliore gestione dei minuti finali e alla stanchezza dovuta alle rotazioni corte delle torinesi. “Abbiamo provato fino in fondo a vincere – ha spiegato a caldo Manuele Petrachi – arrivando anche a giocarcela nei minuti finali. Non ho nulla da rimproverare alle ragazze, abbiamo giocato contro la squadra più forte d’Italia. Complimenti a loro ma anche alle mie ragazze”. Un punto di vista condiviso anche dal tecnico avversario Martinez: “Se noi abbiamo giocato male lo dobbiamo principalmente alla grande prova di Torino: siamo state brave a vincere la partita ma la Fixi ci ha fatto sudare”.
Le due squadre arrivavano alla sfida del PalaEinaudi (oltre 400 persone nel palasport moncalierese) con sentimenti completamente diversi: Torino era reduce da due sconfitte mentre Schio non aveva (e non ha ancora) conosciuto il sapore della sconfitta. Alla palla a due la verve e la voglia di vincere delle torinesi è stata subito evidente: nonostante una fisicità avversaria difficile da sostenere, specialmente se unita a tecnica sopraffina, Quarta e compagne hanno tenuto testa fin dalla prima frazione, chiusa 12-20 in favore delle ospiti. I problemi di falli di Coen (uscirà con soli 12’ disputati e cinque penalità) e lo scarso impatto di Sotiriou (2 punti in 22’ di utilizzo) non hanno limitato la pericolosità offensiva di Anderson e compagne, permettendo loro di chiudere sul 23-33 e di riavvicinarsi nella terza frazione, chiusa a contatto e con il pubblico del PalaEinaudi ormai consapevole di potersela giocare. Negli ultimi 10’ di gioco Yvonne Anderson, Smith e Ntumba hanno provato in tutti i modi a ricucire lo strappo, complice anche un’Alice Quarta incredibile in difesa, capace di subire tre sfondamenti e di lottare con avversarie più prestanti di lei. La possibile svolta a 3’ dalla fine del match: Yacoubou porta sul 54-61 le due squadre, Smith riporta a -4 Torino sbagliando però un tiro libero di grande importanza. Sul ribaltamento di fronte Jolene Anderson realizza dall’arco il canestro del 57-64, la Fixi Piramis sbaglia l’attacco e ancora Yacoubou fissa il punteggio sul 57-66 con meno di due giri di lancette sul cronometro.
Partita divertente, finita con una sconfitta, la terza in casa, per la Fixi Piramis Torino: la strada è quella giusta, specialmente se si riuscirà a infondere lo stesso spirito visto oggi nelle partite che seguiranno.
Osservando i numeri, salta all’occhio la grande prestazione a rimbalzo di Schio (30-48 la lotta sotto i canestri): miglior realizzatrice dell’incontro è stata l’americana di Torino Yvonne Anderson con 25 punti e 23 di valutazione, seguita da Smith con 9 punti e 7 rimbalzi. Per Schio sugli scudi Yacoubou (15), Anderson (14) e Bestagno (13).

 

FIXI PIRAMIS TORINO – FAMILA WUBER SCHIO 64-71
(12-20, 23-33, 46-50)
FIXI PIRAMIS: Chiabotto ne, Puliti 2, Montanaro ne, Quarta 7, Coen 7, Domizi ne, Anderson 25, Smith 9, Cordola, Salvini 6, Sotiriou 2, Ntumba 6, All. Petrachi
FAMILA WUBER: Yacobou 15, Gatti, Sottana 12, Battisodo, Anderson 14, Masciadri, Lisec 4, Zandalasini 2, resa 2, Macchi 9, Restagno 13, All. Martinez Mendez
Arbitri: Saraceni-Restuccia-Fonti

Commenta
(Visited 1 times, 1 visits today)

About The Author