Sconfitta interna di misura per Cento, passa l'Aurora Desio 60-62

Si ferma a cinque la striscia vincente della Baltur, che al Pala Ahrcos rimedia una bruciante sconfitta contro la Pallacanestro Aurora Desio. Cento si presenta all’appuntamento con Benfatto nei dieci ma inutilizzabile e Pignatti in campo nonostante l’infortunio alla mano destra patito in settimana, mentre Desio deve rinunciare a Politi e porta a referto Albique. L’approccio alla gara dei biancorossi non è dei migliori, gli ospiti si portano presto avanti (0-10) e coach Benedetto è costretto a ricorrere subito alla prima sospensione della giornata. La Baltur fallisce 13 dei primi 16 tiri ma in difesa tiene e alla fine del primo quarto sono soltanto 6, i punti da recuperare (7-13). La musica non cambia, nella seconda frazione: l’Aurora trova infatti il “+10” (15-25) ma Cento riesce a limitare i danni e rientrare negli spogliatoi sul “-4” (21-25), nonostante le deficitarie percentuali dal campo (8/35). Nella ripresa la Baltur finalmente si sblocca: un “gol” di Chiera vale il sorpasso (29-28), ma sono Pignatti e Sabbatino a firmare il break che consente ai locali di allungare a “+9” (37-28). In apertura di quarta frazione il vantaggio di Cento raggiunge addirittura le 12 lunghezze (51-39), nel momento in cui Chiera fa 3/3 dalla lunetta. Desio accorcia in seguito le distanze con Verri e trova il “-3” con un canestro dalla lunga distanza di Negri (54-51, 37’). Tre punti di Caroldi ridanno fiato alla Baltur ma Negri è inarrestabile e due “bombe” consecutive dell’esterno desiano valgono la parità a quota 57. Desio ha più carburante nel serbatoio, Verri sorpassa e Torgano mette tre punti tra le due (57-60) ma D’Alessandro dall’arco rimette a posto le cose, a 23 secondi dalla conclusione. L’Aurora si affida nuovamente a Negri, che non tradisce e trova il “+2”, con 7 secondi ancora sul cronometro. Desio arriva in fondo con due falli da spendere e così facendo riesce a mangiare qualche secondo ai padroni di casa, costringendoli a trovare una soluzione a bassa percentuale. La preghiera finale di Pignatti non viene infatti accolta, e i lombardi possono festeggiare la settima vittoria stagionale in trasferta, che consente loro di riportarsi a due soli punti dall’ottava piazza mentre Cento scivola al quarto posto, che domenica sarà chiamata a difendere dall’assalto di Faenza, nello scontro diretto in programma per le ore 18 su suolo romagnolo.
BALTUR CENTO-PALLACANESTRO AURORA DESIO 60-62
PARZIALI: 7-13, 14-12, 23-12, 16-25.
CENTO: Chiera 10, Andreaus 6, Bedetti 3, Benfatto NE, Pignatti 7, Sabbatino 8, D’Alessandro 6, Brighi 7, Botteghi 4, Caroldi 9. All. Benedetto.
DESIO: Svoboda 13, Negri 19, Poggi 2, Mazzoleni NE, Valentini, Verri 12, Casati 2, Ruiu, Torgano 7, Albique 7. All. Villa.
ARBITRI: Giovannetti, Berger.
Fonte: Ufficio stampa Baltur Cento
Commenta
(Visited 20 times, 1 visits today)

About The Author