Prima sconfitta per Solofra, il Sammartina basket passa 69-73

Si ferma ad otto giornate l’imbattibilità in campionato del Global United Logistic Cab Solofra. I gialloblu cadono per la prima volta in stagione regolare, arrendendosi tra le mura amiche del centro Polivalente al fanalino di coda Sammaritana Basket col punteggio finale di 69-73. I napoletani annullano così il passivo negativo in classifica (tre punti di penalità stabiliti in settimana dal Giudice Sportivo) col successo in terra irpina.

A sbloccare il punteggio è Mimmo Izzo lanciato in quintetto insieme a Iannicelli, Cantelmo, Cavalluzzo ed Esposito. Avvio equilibrato nei primi minuti del match con gli ospiti che mettono il naso avanti in più di una circostanza prima delle risposte di Cantelmo ed Esposito ma che non placano l’entusiasmo degli avversari che trovano in Caldiero e Romito i propri punti di forza. Solofra fatica a trovare la via del canestro e nemmeno la girandola di sostituzioni riescono ad arrestare le palle perse e la scia offensiva di una Sammaritana che tocca anche le dieci lunghezze di vantaggio trascinata da Caldiero, Erbetta e Starace (17-25 al 10′). I padroni di casa sono costretti a rincorrere anche in apertura di seconda frazione con Romito che crea lo scompiglio nell’area gialloblu. Ad avere le idee chiare in casa conciaria è Bennet che propizia un break personale di 4-0 cui risponde ancora Erbetta. I partenopei giocano con scioltezza in attacco approfittando dei passaggi a vuoto difensivi del Cab che non demorde e riesce a rosicchiare punti con la tripla di Iannicelli (31-38 al 20′). La grinta degli irpini è impersonificata da capitan Esposito che da un rimbalzo in attacco produce il -5 dopo tre minuti di ripresa. Si tratta di una reazione fugace perché Romito e Schiavone riportano l’inerzia a favore della Sammaritana che punisce gli errori al tiro ed un atteggiamento molle dei locali (39-51 al 26′). Nel momento di maggior difficoltà viene fuori Cavalluzzo con un paio di recuperi e due tiri liberi che propiziano il 54-55 del terzo periodo sigillato dalla tripla di Iannicelli a fil di sirena. Cavalluzzo realizza il -1 dopo che Erbetta aveva trovato il coniglio dal cilindro con la tripla del 59-60. Un errore dalla lunetta della guardia beneventana è accompagnato da un miniparziale di 5-0 interrotto dal lay-up di Esposito. Il capitano gialloblu e Di Lauro gonfiano la retina avversaria per tre azioni consecutive dalla lunga distanza. A nove secondi dalla fine il punteggio recita 69-70. Caldiero fa 2/2 dalla lunetta mentre la tripla di Cantelmo si stampa sul ferro. Erbetta blinda la vittoria dalla lunetta. Mercoledì sera alle 21 si tornerà nuovamente sul parquet con la trasferta sul campo della Pro Cangiani.

Commenta
(Visited 50 times, 1 visits today)

About The Author