Seconda vittoria consecutiva sul filo di lana per la Trio Civitanova

Seconda vittoria consecutiva sul filo di lana per la Trio Civitanova, che in un colpo solo conquista la prima vittoria in trasferta e riaggancia a quota 6 punti in classifica Tolentino, Valdiceppo e Campli, con quest’ultima che sarà ospite nell’anticipo di sabato prossimo al Palarisorgimento (ore 21.30), in una partita che potrà dire molto sullo stato di salute della formazione civitanovese, parsa decisamente in crescita nelle ultime uscite.

 

Vittoria di platino quella conquistata per 71 a 66 dagli uomini di Rossi in un Palasport gremito dai giovani atleti del vivaio pescarese e dalle loro famiglie, che con un tifo incessante e calorosissimo hanno sostenuto i propri beniamini nella ricerca del bis dopo il successo della scorsa settimana a Campli.

 

Va quindi probabilmente ascritta all’emozione per una gara disputata di fronte ad una così importante cornice di pubblico, la spiegazione per l’ennesima partenza ad handicap della giovane formazione civitanovese, che ancora una volta ha letteralmente regalato il primo quarto ai propri avversari (20-10), sbagliando l’inverosimile in attacco e non riuscendo a contenere le iniziative degli esterni di casa, con Febo e Di Marcello in buona evidenza.

 

Le cose miglioravano con l’entrata in campo di Principi, Tegazi e Del Buono (con quest’ultimo quasi subito fuori dai giochi per uno stiramento), che avevano il merito di regalare una robusta iniezione di energia alla Trio, grazie alla quale i biancoblù rientravano rapidamente in partita, operando addirittura il sorpasso con una bomba del lungo portopotentino.

 

Time out per i padroni di casa e Trio che ricadeva in un batter d’occhio negli errori e nelle amnesie di inizio partita, non riuscendo più a segnare e chiudendo il primo tempo sotto di sei lunghezze.

 

Al rientro in campo dopo l’intervallo si vedeva una squadra rinfrancata e finalmente decisa a prendere in mano le redini del match, con un Lupetti imprendibile ed un Valentini che, pur sbagliando tanto, riusciva a recuperare preziosi rimbalzi d’attacco ed a regalare seconde opportunità per sé e per i propri compagni, impegnando costantemente i lunghi pescaresi in un difficile e non sempre corretto (ma quasi mai adeguatamente sanzionato) lavoro di contenimento del centro virtussino.

 

Il cinismo non sembra però essere (ancora) entrato a far parte del DNA della Trio che, sul più bello, quando a metà dell’ultimo quarto sembrava aver acquisito saldamente e definitivamente il controllo della partita, si bloccava ancora una volta in attacco, sprecando un paio di facili occasioni in contropiede e venendo così riagganciata dai padroni di casa a poco meno di tre minuti dalla sirena finale.

 

Come domenica scorsa, però, i ragazzi di Rossi erano bravi a non perdersi d’animo ed a riprendere  l’abbrivio stringendo le maglie della difesa e mandando in confusione l’attacco pescarese, mentre in attacco un sin lì impreciso Contigiani decideva la partita con una bomba e due tiri liberi pesantissimi, che consentivano alla Trio di gestire il vantaggio nell’ultimo giro di lancette, in cui capitan Tessitore e Felicioni fissavano il risultato dalla lunetta.

 

PESCARA BASKET – TRIO CIVITANOVA 66-71

PESCARA: Di Marcello 7, Cantatore 5, Ferri 5, Febo 19, Adonide 3, Di Giandomenico 5, De Luca 4, Vizioli ne, Di Giorgio, Stilla 18. All. Merletti

CIVITANOVA: Lupetti 15, Tessitore 10, Felicioni 7, Valentini 14, Contigiani 10, Tegazi 4, Severini, Del Buono 3, Foresi n.e., Principi 8. All. Rossi

PARZIALI: 20-10, 18-22, 13-22, 15-17.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author