Secondo posto per la Defensor a Palermo

Si è chiusa con un bilancio di una vittoria e una sconfitta la partecipazione della Defensor al 9° Memorial “Laura Lo Baido”, quadrangolare di basket femminile organizzato dalla società Verga Palermo per ricordare la giovane cestista siciliana prematuramente scomparsa in un incidente stradale.
Il quintetto di Carlo Scaramuccia, avviato ormai verso gli ultimi giorni di preparazione prima del via ufficiale al campionato di serie A2, ha sconfitto per 68-54 nel match disputato sabato al PalaMangano la compagine della Rainbow Catania, team che milita in serie B ma che può schierare varie giocatrici interessanti e conta sull’esperienza in campo di una fuoriclasse come Susanna Bonfiglio. Il team viterbese, dopo un primo tempo all’insegna del sostanziale equilibrio caratterizzato dai canestri di Yordanova e Orchi, ha allungato nel terzo periodo (parziale 24-6) con le buone soluzioni offensive di Ciavarella e Filoni ed ha resistito al tentativo di recupero delle etnee, trascinate soprattutto da Villaruel e Mbombo. Da segnalare ben quattro giocatrici in doppia cifra per la Defensor (le già citate Yordanova, Orchi e Ciavarella oltre alla giovane Riccobono) e la presenza sul parquet di Adriana Cutrupi, ormai a tutti gli effetti una giocatrice viterbese.
Nel pomeriggio di domenica la Defensor è tornata in campo per affrontare le padrone di casa della Maddalena Vision Palermo, vittoriose il giorno precedente sulla nazionale di Malta. Il tecnico viterbese, già costretto a rinunciare prima della partenza per la Sicilia a Lorenza Spirito, ha dovuto fare a meno anche di Ciavarella, bloccata da una forte contusione alla coscia sinistra occorsole nel match contro Catania; per lei ci saranno esami diagnostici in questi giorni ma è prevista almeno una settimana di stop.
La squadra ha comunque disputato un buon primo tempo, chiuso in ritardo di sole otto lunghezze (38-30), di fronte ad un’avversaria che ritroverà anche nel campionato di serie A2 e che può contare su una straniera importante come Bungaite e su un gruppo di italiane di buon livello tra cui Costanza e Marta Verona, Riccardi, e due ex viterbesi come Manzotti ed Ermito. Nel terzo parziale c’è stato l’allungo di Palermo che ha aumentato notevolmente il vantaggio fino a chiudere vittoriosamente per 71-47 mentre, in casa Defensor, c’è stato qualche piccolo problema di natura fisica anche per Puggioni e Filoni.
Indicazioni importanti comunque per l’allenatore Carlo Scaramuccia e per la società che, in questa settimana, proverà ad organizzare un ultimo test amichevole nel week-end del 3 e 4 ottobre; sette giorni dopo, sabato 10 ottobre, scatterà ufficialmente il campionato con la trasferta di Salerno e la Defensor vuole arrivare ai match che contano nelle migliori condizioni possibili.

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author