Secondo posto per l'Edelwiess

Edelwiess Albino 2 - Tuttobasket.net

 

La 1^ “Coppa Lombardia” se l’aggiudica l’imbattibile Broni, per le nostre Fassi girls una seconda piazza che regala tante soddisfazioni ed una marcia in più per affrontare le ultime due settimane di pre-campionato nel miglior modo possibile: sorrisi a raffica e tanta energia! Brave!

 

E’ un meritatissimo secondo posto il risultato conquistato dal Fassi Albino nella 1^ (ri)edizione della “Coppa Lombardia”, l’unica sconfitta maturata nel doppio weekend di torneo arriva proprio nella finalissima contro la Pallacanestro Broni ’93 ma ha un sapore tutt’altro che amaro!

Le pavesi sono infatti indicate da tutti gli addetti ai lavori e non come favorite numero uno della vigilia con una formazione completamente rinnovata tra cui un numero elevato di atlete “professioniste” che consentirà a coach Sacchi di avere rotazioni ampie ma soprattutto molto tempo durante la settimana d’allenamenti per oliare a puntino una macchina che sembra già molto vicina alla perfezione.

Per quanto riguarda le nostre “Stelle Alpine” ci sono da evidenziare i molti segnali positivi ricevuti da tutto il gruppo in quel di Carugate durante il terzo turno contro le padrone di casa e parigrado del Castel: le percentuali al tiro, che qualche settimana fa insinuavano qualche piccola insicurezza nella testa di Locatelli e compagne, si sono rivelate la vera arma del braccio armato biancorosso con le splendide prove balistiche in particolar modo di Laura Fumagalli e Chiara Lussana nel tiro pesante nonché la precisione dentro il pitturato di Giulia Vincenzi, Maria Locatelli e Gordana Bedalov.

Non c’è merito individuale però, se non nella finalizzazione, da sottolineare invece come la crescita esponenziale del gruppo inteso come “cinque” compatto in campo sia essenzialmente dovuta ad una predisposizione sempre maggiore al trovare il miglior tiro costruito, sia in fase di tranzione o contropiede che nei sistemi di gioco a difesa schierata.

Non può che essere ulteriormente compiaciuto coach Michele Pasqua, senza tre pedine importanti quali sono le infortunate Celeri, Silva e Isacchi le altre ragazze del Fassi hanno risposto con intelligenza alla chiamata alle armi del generale “Mike” trovando risorse mentali ai più inaspettate e facendo della cultura del sacrificio il proprio cavallo di battaglia!

Ovviamente a due settimane dall’esordio in campionato tutto poteva sembrare rosa e fiori, se nonché a toglierci un po’ di sonno è arrivato puntuale il match peggiore a cui ci si poteva trovare di fronte: la finalissima con l’OMC ha riportato sul pianeta Terra le biancorosse e, con i dovuti paragoni, sia l’atteggiamento che la brillantezza non sono stati i medesimi del giorno precedente…

Perché allora essere comunque soddisfatte? L’abbiamo chiesto a fine gara a Laura Fumagalli, colei che già in questa pre-season ha messo in chiaro (semmai ce ne fosse stato bisogno) quanto lo spirito e la voglia di lottare siano tutt’ora il suo leit-motiv stagionale: “tutte le squadre si sono rivelate veramente toste e più o meno allo stesso livello eccezion fatta per Broni che ha dato una bella lezione a tutte le rivali! In tutto ciò il nostro gruppo, anche se da tempo non al completo, sta lavorando duro e si sta amalgamando ottimamente ma nella nostra testa sappiamo soprattutto che c è ancora molta strada da fare…” – conclude Fumabomber, premiata dall’organizzazione come mvp del Fassi Albino – “il mio stimolo più grande resta il gruppo che grazie ad un ambiente familiare può mettere sempre entusiasmo e voglia di vincere anche la singola partitella in allenamento”.

“Diciamo che è stato un buonissimo risultato il secondo posto in questo torneo!” – si allinea in questa visione anche l’enfant prodige Alice Carrara – “stiamo lavorando sodo durante gli allenamenti e le prime impressioni si riferiscono sempre al grande lavoro da fare tuttavia abbiamo dimostrato ultimamente di essere sulla giusta strada per migliorare in primis come squadra”.

L’ala-pivot biancorossa classe ’97 non ha alcun dubbio neanche per quanto concerne le motivazioni personali:” quest’anno sto puntando tanto a migliorare nei fondamentali: attitudine a rimbalzo e nel tagliafuori, cercare di essere sempre più aggressiva soprattutto difensivamente perché ogni azione si sviluppa da lì!” – e chiude con una promessa – “farò sempre del mio meglio per essere d’aiuto alla squadra e per crescere sia come giocatrice che come persona”.

Quando si leggono certe frasi che vengono poi tradotte sul rettangolo di gioco non si può che guardare al futuro con fiducia e convinzione in queste ragazze! Futuro che riserverà nell’imminente settimana un programma tutto color “OROROSA” grazie alla partecipazione a due eventi, la serata di gala e la giornata del basket giovanile in gonnella, che vedrà protagoniste anche le beniamine del Fassi Albino con l’ultima amichevole pre-campionato (ore 20.00 a Torre Boldone vs Basket Mariano Comense) a chiusura della festa di sabato pomeriggio dedicata alle nostre “scorpioncine” bianconere.

My heart is red… and white! #fassilove

Ecco il riassunto dei due gironi e gli ultimi due tabellini:

Girone A
Pallacanestro Broni – Basket Team Crema 74-49
Basket Team Crema – Basket Costa x l’Unicef 84-76 dts
Pallacanestro Broni – Basket Costa x l’Unicef 82-63

Girone B
Sanga Milano – Basket Carugate 75-55
Sanga Milano – Fassi Albino 54-68
Basket Carugate – Fassi Albino 63-77

3^ giornata
Castel Carugate – Fassi Albino
63 – 77
(24-27, 15-9, 20-10, 18-17)

Celeri ne, Birolini M., Locatelli 10, Vincenzi 9, Fumagalli 21, Panseri ne, Devicenzi 2, Lussana 14, Penna 2, Carrara, Marulli 3, Bedalov 16
All. Pasqua M.

Finale 1°-2° posto
Fassi Albino – OMC Broni
46 – 75
(13-20, 7-18, 15-13, 11-24)

Celeri ne, Birolini M., Locatelli 7, Vincenzi 1, Fumagalli 5, Silva ne, Devicenzi 10, Lussana 2, Penna 3, Carrara, Marulli, Bedalov 18
All. Pasqua M.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author