Secondo tempo fatale per l'Amatori Pescara contro Senigallia

L’Amatori Pescara esce sconfitta dal parquet di Senigallia con il punteggio di 89-75, pagando soprattutto un brutto secondo tempo nel quale ha costantemente inseguito con margini in doppia cifra, di fronte ad una Goldengas ancora imbattuta tra le mura amiche.
Coach Salvemini inizia la sfida proponendo lo stesso quintetto base delle gare precedenti: Rajola in cabina di regia, Pepe e Marco Timperi esterni con Di Donato e Polonara vicino a canestro. I padroni di casa rispondono con Gnaccarini, Barsanti, Maddaloni e Marinelli assieme a capitan Pierantoni. A rompere l’equilibrio iniziale sono due triple di Pepe, con Di Donato in lunetta e Rajola finalizzando un contropiede che allungano lo 0-10 di break abruzzese (6-14). La Goldengas risponde con soluzioni rapide in transizione, confezionando a sua volta un 11-0 che le riporta avanti di uno: Pepe rompe un digiuno pescarese di oltre tre minuti con la tripla, ed un gioco da quattro punti di Rajola regala il +5 (19-24) con cui l’Amatori chiude la prima frazione.
L’inizio del secondo quarto vede la Goldengas piazzare tre siluri consecutivi dalla lunga distanza (dopo aver chiuso a 0/7 dall’arco i dieci minuti iniziali) con Pierantoni e Catalani, che aprono un break locale di 11-0 chiuso dalla penetrazione di Pepe, autore dei primi punti pescaresi del quarto dopo oltre tre minuti. La sfida viaggia su ritmi piuttosto alti, con Caverni da una parte e De Vincenzo dall’altra a tenere vivi i rispettivi attacchi: Pescara si schiera a zona in difesa per larga parte del parziale, ricucendo fino al 36-34 con Di Donato, ma i marchigiani sono ancora implacabili dalla lunga distanza con Catalani (che realizza tutti i suoi 11 punti nel secondo quarto) e Maddaloni. Una tripla di Rajola ed il gioco da tre punti di Polonara a fil di sirena tengono comunque in scia Pescara, che all’intervallo lungo è sotto di due lunghezze sul 44-42.
I primi cinque minuti del terzo quarto sono un momento-chiave nell’arco della sfida, perchè l’attacco di Pescara rimane completamente a secco consentendo alla Goldengas di operare un break di 9-0 con Pierantoni e Gnaccarini, toccando così la doppia cifra di vantaggio: margine che gli ospiti non riusciranno mai a colmare del tutto, con l’inerzia della contesa che passa agli uomini di coach Valli. Un 2+1 di Tabbi dà ossigeno all’Amatori, che stringe le maglie in difesa ma non riesce a concretizzare nella metà campo offensiva (3/16 dal campo nel terzo periodo): a prendere per mano Senigallia è un ispirato Gnaccarini, schierato assieme al positivo Caverni, con i due registi che segnano gli ultimi sette punti marchigiani del parziale, e la formazione di coach Salvemini che prova a rimanere in scia con Tabbi e Marco Timperi dalla lunetta: a fine terzo quarto il tabellone recita 62-52.
Gli ultimi dieci minuti si aprono con il gioco da tre punti confezionato dall’asse Caverni-Pierantoni, e Senigallia che aggiorna a +13 il proprio massimo vantaggio. Pescara si affida a capitan Rajola che tiene vivi i suoi con due triple, ma la formazione di casa continua a segnare con grande facilità (27 punti nell’ultimo quarto): Maddaloni e Gnaccarini colpiscono ancora mantenendo la Goldengas in doppia cifra di vantaggio (72-60 a metà quarto), poi cinque punti in fila di Pierantoni (21 punti ed altrettanti rimbalzi nella notevole prova del capitano locale) ed un 2/2 in lunetta di Barsanti chiudono di fatto i giochi sul +16. Pescara non getta la spugna e combatte con intensità fino al suono della sirena finale, non riuscendo però ad evitare la sconfitta, che si materializza con il punteggio di 89-75.
Terzo KO stagionale per la formazione pescarese, che resta a quota 6 punti in classifica venendo sorpassata dalla Goldengas: l’imperativo è quello di tornare al successo nel derby in programma domenica prossima contro Giulianova al PalaElettra, dove Pescara cavalca una serie positiva di due successi e punta a riprendere immediatamente la marcia di fronte al pubblico amico.
A seguire i tabellini della partita.
GOLDENGAS SENIGALLIA-AMATORI PESCARA 89-75 (19-24; 44-42; 62-52)
SENIGALLIA: Pierantoni 21, Marinelli 6, Gnaccarini 15, Catalani 11, Barsanti 16, Bertoni, Maddaloni 12, Caverni 8, Diotallevi ne, Pasquinelli. Coach: Valli.
PESCARA: Pepe 24, Rajola 21, De Vincenzo 6, Di Fonzo, Di Donato 8, Bini, Tabbi 5, Polonara 7, Mar.Timperi 4, Mat.Timperi ne. Coach: Salvemini.

 

Commenta
(Visited 2 times, 1 visits today)

About The Author