Senigallia - Monteroni: le considerazioni finali di coach Alessandro Valli

” Nel commentare la vittoria di oggi non posso non partire dall’ultimo quarto, dalla difesa quasi ai limiti della perfezione che i ragazzi hanno messo in campo e che non ha più permesso a Monteroni di giocare la sua pallacanestro. È stata la nostra “classe operaia” (Micio, Mike, Mari, Sergio …) a determinare il break decisivo nell’ultima frazione di gioco, mentre nella prima parte di gara  il talento di alcuni nostri singoli ci aveva tenuto in vantaggio.

Ancora siamo molto alterni come continuità e espressione di gioco, siamo ancora nella fase in cui ognuno vuol portare il suo contributo alla causa, vuole sbloccarsi e quindi gioca con frenesia, senza la dovuta serenità e tranquillità che si svilupperà col tempo, quando la conosenza reciproca sara’ aumentata.

Oggi abbiamo buttato via troppi palloni (22), molti in maniera banale e credo che questo sarà un nostro problema fino a quando Gnaccarini non acquisirà una condizione fisica adeguata, causa il suo problema al ginocchio, e Michele Caverni si adeguerà a un campionato nuovo e difficile per lui come la B. Sono sicuro che non ci vorrà molto tempo per vedere miglioramenti in questo aspetto, anche se non va dimenticato che ricreare gli automatismi che si erano determinati in due anni con Battisti non è semplice e non può essere fatto in soli due mesi di lavoro.
Il campionato quest’anno è molto livellato verso l’alto, vincere fuori casa sarà molto difficile per tutti (vedi Pescara sconfitta oggi a Vasto), ecco perché dobbiamo essere veramente orgogliosi di aver battuto nel giro di una settimana prima una corazzata come San Severo e oggi un ottima squadra come Monteroni che infatti era ancora imbattuta.
Avere 6 punti dopo 4 giornate deve renderci veramente molto soddisfatti, adesso vediamo se riusciamo a sbloccarci anche in trasferta”.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author