Serata perfetta, Palestrina supera Cassino 98-73

CITYSIGHTSEEING PALESTRINA: Rischia 14, Rossi 25, Molinari 6, Drigo 10 , Pederzini 11, Serino 7, Brenda 4, Gagliardo 12, Stirpe 2, Montanari 7. All. Lulli
BPS VIRTUS CASSINO: Giampaoli 15 , Quartuccio 3, Valesin 8, Marsili 13, Potì , Del testa 16, Bagnoli 12, Serra, Birindelli 2, Sergio 4. All. Vettese
Parziali: 21-20, 42-34, 72-51

Avvio devastante di Palestrina che vuole partire meglio delle ultime uscite. Concessi solo quattro punti a Del Testa, poi la manvora arancio verde prende il sopravvento completando il break con due triple consecutive (Drigo e Rischia) che valgono l’11-4 al 3°. Il timeout di vettese serve a riordinare le idee e far arrivare più palloni dalle parti di Bagnoli, il forte pivot in poco più di cinque minuti mette a referto dieci punti e Cassino si mantiene in prossimità degli avversari che in attacco trovano una opposizione più convinta e devono forzare alcuni tiri. 21-20 alla fine del primo quarto. Due azioni identiche di Pederzini e Marsili fanno da apripista al secondo quarto, Cassino non agguanta la parità in lunetta sciupando due liberi e Gagliardo la punisce dall’arco, seguito a ruota da Molinari in transizione portando inevitabilmente al secondo timeout ospite: 29-22. Il sottomano mancato di Montanari ridà però linfa alla Bpc che trova punti d’oro nel pitturato e resta a un’incollatura: 29-26 al 14°. Le squadre si equivalgono, un raro momento di stasi a metà frazione che lascia inalterato il punteggio poi Rischia e Rossi innestano la marcia superiore e complice un tecnico a Vettese Palestrina produce il 36-28. Valesin di prepotenza conquista un paio di falli fondamentali e nei rispettivi viaggi in lunetta le due formazioni tengono il distacco oscillante sulla doppia cifra. Proprio allo scadere leggerezza dei locali che falliscono l’ultimo possesso e nel contropiede subiscono un canestro evitabile: 42-34.
Anche Bagnoli può sbagliare qualche controllo e Palestrina vola in transizione ad amplificare il meritato vantaggio, Rossi e Drigo hanno mano calda e spazio per affondare: 48-34. Vettese deve dare respiro al suo nr.13 ma in questo frangente la Citysightseeing non se lo fa ripetere e fa un sol boccone degli avversari. Stimolante il primo canestro per Serino, poi in campo aperto provvedono i soliti Rossi e Rischia stampando un rassicurante 57-38 al 25°. Rientra Bagnoli ma non è di aiuto, anzi arriva il tecnico di frustrazione che lo fa tornare in panchina. Palestrina in scioltezza si ritrova anche a +25 con una prestazione da applausi e senza sbavature, tranne quella che concede un piccolo rientro a Cassino sul finire del quarto: 69-51, errori davvero marginali subito cancellati dal rush che porta la formazione di Lulli al nuovo +21.
Un festival delle triple movimenta l’ultima frazione, al 33° siamo già a 88-62 con Giampaoli il più in vena per Cassino. Rossi può uscire con tanto di ovazione, i suoi 25 punti valgono il titolo di miglior marcatore. Il pubblico può continuare a divertirsi con giocate di alto spessore, i giocatori forse iniziano a pensare al vicino prossimo turno di campionato, la quota 100 si avvicina per Palestrina che riscuote il ringraziamento dei propri sostenitori col successo ormai in cassaforte. A 1’30” dalla fine coach Vettese chiama timeout per disegnare gli ultimi possessi, ma il 98° punto è di Stirpe appena entrato per perfezionare la serata perfetta dei prenestini che si tengono in scia delle battistrada Valmontone e Napoli. Giù il cappello per i ragazzi di Lulli.

Commenta
(Visited 56 times, 1 visits today)

About The Author