Serie A: Banco di Sardegna Sassari - Dolomiti Energia Trentino...in poche parole

Nella gara d’andata giocata al PalaTrento contro il Banco di Sardegna Sassari, la Dolomiti Energia riuscì ad esprimere la migliore pallacanestro della sua stagione, piazzando un terrificante parziale di 35-8 nel terzo quarto che annichilì la squadra di Meo Sacchetti e regalò ai bianconeri di Maurizio Buscaglia un successo per 104-82 che ancora oggi rappresenta uno dei momenti più belli e prestigiosi di questa stagione d’esordio in serie A. C’è però da giurare che sabato sera al PalaSerradimigni – palla a due alle ore 20.30, arbitri Alessandro Martolini di Roma, Michele Rossi di Anghiari (AR) e Luca Weidmann di Campobasso – la musica sarà diversa.

ROSTER Tanto per cominciare rispetto al match d’andata il Banco di Sardegna potrà disporre di due elementi fondamentali come Rakim Sanders e Jeff Brooks, assenti nella gara giocata a dicembre in Trentino, ed avrà pure il nuovo acquisto Kenneth Kadji. Al PalaSerradimigni poi la Dinamo vanta un record assolutamente invidiabile quest’anno (11-1), sporcato solo a dicembre in occasione della rocambolesca sconfitta rimediata dall’EA7 Milano per 111-112. Insomma, per Forray e compagni sarà probabilmente una delle più dure trasferte della stagione.

SPETTACOLO Quello che non dovrebbe cambiare, rispetto al match d’andata, sarà il tasso di spettacolarità dell’incontro. Sassari (85.6 a sera) e Trento (81.0) sono infatti due tra le squadre più prolifiche della lega, che amano gare ad alto numero di possessi, fatte di tanto gioco in transizione e schiacciate (4.9 a sera per la Dolomiti Energia, 4.4 per il Banco di Sardegna) a pioggia.

IN SALUTE Dinamo e Aquila poi sono in un buon momento della stagione, reduci come sono da cinque vittorie nelle ultime sei gare di campionato. La Dolomiti Energia ha infilato una serie di vittorie importanti al PalaTrento (contro Brindisi, Varese, Avellino e Caserta), passando a Cremona e perdendo solo a Pistoia. Sassari per contro ha battuto una dopo l’altra Roma, Cantù, Pesaro, Avellino e Capo d’Orlando, vincendo nel frattempo pure la Coppa Italia e perdendo solo domenica sera nel posticipo giocato al Forum contro la corazzata EA7 Milano.

PERIMETRO Tra i punti di forza del Banco di Sardegna Sassari c’è sicuramente la coppia di esterni titolari a disposizione di coach Romeo Sacchetti. Jerome Dyson (17.3 punti di media con il 50% da due, 4.2 rimbalzi e 4.5 assist) e David Logan (16.8 punti di media con il 41.6% da tre punti e 3.2 assist) sono infatti due delle guardie più temute dell’intera serie A Beko, rese ancor più letali dal contributo della mano rovente di Edgar Sosa (12.9 di media con 40% da tre e 86.7% ai liberi).

IN AREA Sassari ad ogni modo è estremamente pericolosa anche nel pitturato, dove può contare sulla fisicità di Shane Lawal (10.5 punti di media con 2.9 schiacciate, 8.8 rimbalzi e 1.8 stoppate) e sulla versatilità di Jeff Brooks e Kenneth Kadji. Non a caso la formazione sarda è terza assieme alla Dolomiti Energia nella classifica dei rimbalzi (38.2 di media per ciascun team).

LA VOLATA Mentre Trento (28) è in lotta con Brindisi (28) per la quinta posizione in classifica, il Banco di Sardegna Sassari (34) è appaiato a Reggio Emilia (34) in terza posizione, due lunghezze dietro alla Umana Venezia (36) che a questo punto è la favorita nella corsa al secondo posto dietro alla ormai irraggiungibile EA7 Milano (42).

MEDIA La telecronaca diretta dell’incontro verrà trasmessa sabato sera in esclusiva per il Trentino Alto Adige su TNN (canale 604 del digitale terrestre) a partire dalle 20.25. La differita dell’incontro andrà in onda domenica 5 aprile e martedì 7 aprile alle 23 su Trentino Tv (canale 12 del digitale terrestre).

Commenta
(Visited 161 times, 1 visits today)

About The Author