Serie A: Granarolo Bologna, Mazzola: "La mia mano era a palazzo con me"

Ogni tanto la porto la mia mano a palazzo”. Valerio Mazzola la spiega con una battuta, affidata ai social network, la sua serata magica contro Pesaro. I numeri, invece, non scherzano: 18 punti con 6/7 da due, 1/1 da tre, 3/3 ai liberi, 11 rimbalzi. Roba importante,

Sono contento, ho fatto la mia parte dentro una prova convincente di tutta la squadra. Abbiamo dimostrato di essere convinti, ancora all’inseguimento di qualcosa di importante. Poi, personalmente mi confortano le percentuali alte, che dicono che ho fatto anche una buona prova offensiva, utile per questa vittoria”.

Inseguire qualcosa di importante… Per la Granarolo, significa cercare di non perdere il treno dei playoff.

A questo punto della stagione, a poche partite dalla fine, vogliamo fare sempre meglio e facciamo calcoli, sicuramente, guardiamo anche quello che succede intorno a noi perché vogliamo chiudere la stagione nel modo migliore”.

Un bel viatico, la vittoria su Pesaro. Aspettando la trasferta di Milano, contro una squadra che ovviamente ha traguardi totalmente diversi.

Noi non abbiamo niente da perdere, ci alleniamo intensamente e sappiamo quali sono i nostri mezzi e i nostri limiti. Questo può aiutarci, sono situazioni che possono darti vantaggi. Poi, questa è stata una settimana un po’ difficile, c’è stato un po’ di nervosismo che però abbiamo saputo trasformare in energia positiva. E’ tutto passato, ormai, e possiamo guardare avanti. Alla fine, tutto questo ci ha dato forza per superare anche questo ostacolo”.

Commenta
(Visited 93 times, 1 visits today)

About The Author