Serie A: Virtus Bologna, lavorare duramente porta i suoi frutti

E’ la vittoria di un gruppo, quella di ieri sera. Una Granarolo che ha conquistato due punti fondamentali in classifica. Una gara che ha visto come protagonisti il gruppo di italiani delle Vu Nere: difesa solida e giocate offensive di talento hanno permesso di battere l’Enel Brindisi 75-68. “Siamo felicissimi per il risultato ottenuto, che ci dà grande soddisfazione – racconta Matteo Imbrò all’uscita dagli spogliatoi, in una gara dove ha segnato tre triple decisive – sapevamo di incontrare un avversario difficile e fisicamente, in campo, ci hanno fatto sentire tutta la loro energia. Nonostante questo siamo riusciti a contenerli con la nostra difesa e abbiamo trovato le giuste soluzioni in attacco”. Felice della prova di gruppo anche Simone Fontecchio, che ha segnato 11 punti, dimostrando di essersi totalmente ripreso dopo l’infortunio alla caviglia che lo aveva tenuto fermo per più di un mese. Alla domanda sulla possibile volata playoff, risponde con chiarezza: “in spogliatoio non ne parliamo mai, non perché non ci interessino, ma perché abbiamo sempre ragionato con il desiderio di vincere una partita alla volta, e non vogliamo cambiare prospettiva quando le cose vanno nella giusta direzione. Facciamo degli allenamenti davvero belli: sono duri e faticosi, ma partite come queste dimostrano che il lavoro paga”. E’ concentrato sulle prossime gare, invece, Valerio Mazzola, che guarda già alla partita contro Reggio Emilia, sabato prossimo al Pala Bigi: “incontreremo una delle squadre più toste del campionato e ne siamo consapevoli. Ricominceremo gli allenamenti martedì con determinazione, sapendo che sabato sarà durissima”. La squadra, guidata saldamente da Giorgio Valli, dimostra di aver fatto grandi passi avanti dal punto di vista della maturità: è grazie a questa che si costruisce un gruppo solido e consapevole dei propri limiti e del proprio valore.

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author