Serie A1 femminile: la Pallacanestro Vigarano mette Rae Lin D'Alie nel motore

Pallacanestro Vigarano annuncia l’arrivo in prima squadra per la stagione 2015/2016 dell’atleta americana, ma con doppio passaporto italiano, Rae Lin D’Alie.

Nata a Waterford, alle porte di Milwaukee (Usa), il 31 ottobre 1987, D’Alie vanta chiare origini italiane, paese dove ha giocato le ultime quattro stagioni, ricoprendo il ruolo di regista;  reattività ed intensità sono le basi del proprio gioco.

I suoi nonni paterni partirono per l’America proprio dall’Italia, precisamente da Calvanico (Sa), in cerca di fortuna, come tanti italiani di allora, emigrati negli States per una nuova vita. L’anagrafe di quel tempo tramutò il nome d’Elia in D’Alie per un errore amministrativo. Il suo rapporto con lo sport nasce sin da giovanissima, cimentandosi con successo anche in discipline diverse come il football o il baseball, prima di provare il basket a 15 anni, dove è stato amore a prima vista, senza più abbandonarlo, prima all’high school quindi al college.

A 18 anni entra nella squadra di basket della sua università, la Wisconsin University, formazione della Big Ten Conference; con i Badgers completa il proprio quadriennio scolastico. Parte in quintetto in 131 delle 132 gare disputate, chiudendo l’anno da senior con 8,8pt e 4,8reb, servendo 110 assist con il 36,1% nel tiro da 3pt (Season High 21 con Penn State). Chiude l’esperienza universitaria con oltre 800 punti, 400 rimbalzi e il record Top 5 negli assist per la propria Alma Mater.

Ad inizio 2011 arriva la prima chiamata da professionista, ed arriva dall’Italia, da Taranto. Coach Roberto Ricchini, allora allenatore del Cras, oggi anche selezionatore dell’Italia Senior, la chiama e le chiede di ottenere il doppio passaporto per avere la possibilità di essere tesserata con il Cras Taranto, in A1. Dopo due mesi però la FIP cambiò le regole per il tesseramento e D’Alie fa rientro negli Stati Uniti. Sembra un occasione persa, ma il ritorno in Italia è dietro l’angolo, ad agosto 2011 arriva infatti la chiamata della Carpedil Salerno.

Nel club della presidentessa Angela Somma resterà per ben tre stagioni, elevando di anno in anno il proprio rendimento e portando la squadra campana a raggiungere i propri obiettivi stagionali. Con la maglia amaranto di Salerno, chiude il 2013/2014 con una stagione dalle grandi cifre individuali e piena di leadership. 16,2pt e 5,7reb in 38,3 minuti di media, servendo anche 3,2 asta e recuperando 3,3 palloni. Il tutto con un ottimo 51,0% da 2pt e il 32,4% da 3pt. Grande freddezza anche dalla lunetta con oltre l’81%, 17 volte in doppia cifra su 22 gare disputate, sette oltre quota 20pt.

Nella scorsa stagione è stata protagonista a Bologna, nella Meccanica Nova di Matteo Lolli dove con 467 di valutazione complessiva è stata il motore della formazione felsinea, guidando in punti, rimbalzi, assist, percentuale da 2pt e valutazione. Con la maglia rossoblù ha disputato tutte le 26 gare stagionali, che hanno portato la formazione di coach Lolli in Poule Promozione. Per Rae Lin 26 presenze in quintetto, diciannove volte in doppia cifra con il Season High a quota 20pt (2 volte).

Pur italiana di passaporto (vanta anche alcune chiamate azzurre) non lo è per formazione, ricoprirà quindi lo slot di atleta comunitaria per la stagione 2015/16. Coach Savini trova a sua disposizione un’atleta fortemente motivata, nel pieno della propria maturità sportiva, molto stimolata dal cimentarsi con il massimo campionato di Serie A1, dopo le ultime quattro stagioni nella categoria inferiore di cui è stata una protagonista assoluta.

Per il club rappresenta una scommessa che affronta con grande fiducia, mentre per l’atleta l’occasione di dimostrare ancor di più il proprio innegabile valore. A Bologna si è distinta per le grandi qualità umane, con un impegno extra cestistico anche nella comunità locale.

Siamo consci di dover fare delle scommesse” introduce il DG ZazzaroniDobbiamo confrontarci costantemente con un budget e con le risorse a disposizione. La nostra politica è chiara e altrettanto semplice, dobbiamo essere sostenibili e dare sempre il massimo. In questa direzione va visto l’inserimento di Rae Lin D’Alie. La giocatrice ha esperienza, ha dimostrato ancora una volta di essere la miglior giocatrice di Serie A2. Noi gli diamo l’occasione di cimentarsi a un livello più alto, di mettersi alla prova ed in discussione dopo quattro stagioni da protagonista, ma in un campionato inferiore. L’ho sentita motivatissima, determinata. E’ una giocatrice nel pieno della sua maturità sportiva, a 28 anni ha un chance che non si è voluta lasciar scappare. Rae è conscia di dover lavorare ancora più forte, il ruolo di regista titolare condiziona tutta la squadra, sarà il nostro timoniere nelle difficili acque della Serie A1. Partiamo anche da tante certezze però. Ha velocità, verticalità di gioco, propensione al rimbalzo, spirito di sacrificio, leadership e non ha paura a prendersi responsabilità nei momenti caldi della partita. Fuori dal campo è una persona meravigliosa, che saprà legare tantissimo con il nostro pubblico e con il tessuto sociale di Vigarano”.

Ultima Stagione
13,0pt in 34,3min  (50,2,7% 2pt, 31,1% 3pt, 66,7% 1pt) – 7,5reb + 4,0ast + 3,4rec

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author