Serie A2 femminile: a Broni arriva la prima vittoria della Meccanica Nova in Poule Promozione

OMC BRONI – MECCANICA NOVA BOLOGNA 51-55

Meccanica Nova Bologna: Landi 4 (2/2, 1/4, 0/1), Torresani ne, Venturi ne, Poletti ne, D’Alie 20 (6/9, 7/13, 0/2), Silva 12 (0/0, 6/10, 0/3), Cigliani 9 (0/0, 3/3, 1/4), Andrè ne, Santarelli 7 (4/4, 0/3, 1/5), Cordola 1 (1/2, 0/0, 0/1), Vian 2 (0/0, 1/4, 0/0) – All. Lolli

OMC Broni: Georgieva 7 (1/2, 3/8, 0/0), Rossi ne, Accini 2 (0/0, 1/4, 0/2), Pavia 8 (1/2, 4/7, 1/2), Borghi ne, Corradini 12 (1/2, 4/7, 1/2), De Pretto 16 (8/10, 4/8, 0/4), Vujovic 2 (0/0, 1/6, 0/0), Bonvecchio 4 (0/0, 2/3, 0/3), Bona (0/0, 0/1, 0/0) – All. Sacchi

Parziali: 21-12; 25-18; 37-34

Arbitri: Papini Stefano di Pistoia – Massafra Antonio di Firenze

Tiri da due: Bologna 18/37 (49%) Broni 17/39 (44%)
Tiri da tre: Bologna 2/16 (13%) Broni 2/18 (11%)
Tiri liberi: Bologna 13/17 (77%) Broni11/16 (69%)
Rimbalzi: Bologna 37 (34+3) Broni 37 (32+5)
Recuperate/Perse: Bologna 16/16 Broni 17/16
Assist: Bologna 6 Broni 6

Successo esterno per la Meccanica Nova che passa al PalaVerde superando nella terza di andata l’Omc Broni, con le rossoblù che si prendono i primi due punti in Poule Promozione, grazie alla freddezza nell’arrivo in volata.

Una vittoria esterna importante che muove con merito la classifica rossoblù, arrivata su un campo caldo e rumoroso, con discreta cornice di pubblico. Dopo un avvio difficile nel primo quarto (21-12) la squadra di coach Matteo Lolli riesce a fermare l’attacco delle padrone di casa, costringendo nei successivi dieci minuti l’Omc a soli 4 punti realizzati dal campo. Bologna accorcia così le distanze (-7) per poi alzare ancora di più l’intensità nella ripresa.

La seconda parte del match vive sulle ali dell’equilibrio, con la squadra di coach Sacchi a sfruttare il dinamismo e la versatilità dell’ex Valeria De Pretto (16pt + 4r). Il sorpasso bolognese però arriva al 33’ minuto quando sul 38-37 una tripla di Santarelli e un canestro di Silva danno il primo sorpasso ospite del match. La Libertas sale sino al +7 prima di venir ripresa dalla reazione locale.

Arrivo in volata, prima 48-48, quindi 50-50. La freddezza di Rae Lin D’Alie (top scorer con 20pt + 8r) dalla lunetta decide l’incontro, la regista americana fa 4/4 dalla lunetta nel finale e spegne la rimonta dell’Omc.

Menzione di giornata per il grande lavoro difensivo di Elisa Silva, sempre presente anche nella metà campo offensiva (12pt + 6r) ed Irene Cigliani, che festeggia al meglio il proprio compleanno con 9pt (3/3 2pt + 6r), ma sopratutto un paio di canestri decisivi alla fine.

Una Meccanica Nova determinata, compatta, che ha da Vian una prestazione limitata, ma generosa in difesa, pur con la lunga veneziana frenata da infortunio muscolare, insieme a Silva importante nel limitare le giocatrici interne di Broni come Georgieva e Vujovic.

Serviva una vittoria per ripartire, muovere la classifica e fare risultato. Dopo la prestazione opaca a Ferrara e la sconfitta di un soffio con il Geas, la Meccanica Nova torna a sorridere e si rilancia, anche grazie al successo esterno a Ferrara di Ariano Irpino. Proprio la formazione campana sarà il prossimo impegno rossoblù, ancora in trasferta, nella quarta di andata domenica 22 febbraio.

Bologna non si arrende e mai lo farà, i conti si fanno da sempre solo alla fine; squadra e staff da martedi in palestra si prepareranno per l’ennesimo lungo viaggio a sud, obiettivo provare a stupire ancora.

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author