Serie A2 femminile: Castel Carugate, mancano ancora due punti alla salvezza

Poteva essere il sigillo della stagione ma non lo è stato. Dopo cinque vittorie consecutive contro Albino, è arrivata ora una sconfitta. Le bergamasche più solide, più muscolari e diciamolo, anche più in forma in questo periodo, hanno legittimato la loro forza, anche gestendo meglio la linea arbitrale molto permissiva sui contatti, che ha penalizzato le atlete più tecniche e esaltato le atlete più massicce. Non aveva iniziato male la Castel, anzi, nei primi 10 minuti si portava avanti di qualche lunghezza grazie a buoni giochi a due con le lunghe, ben servite in area, e grazie a conclusioni ad alta percentuale, non casuali ma figlie di un gioco aperto e collaudato. La Fassi però, ha una panchina lunghissima e ne approfittava, schierando in campo sempre atlete fresche e più reattive, stringeva le maglie difensive e si portava avanti all’intervallo di cinque lunghezze sul 22-27. Sull’asse play-pivot, Stabile-De Gianni Carugate recuperava fino a portarsi in parità a metà quarto, ma le avversarie, ben distribuendosi le situazioni offensive su tutte le atlete, strappava un altro mini-break per chiudere la terza frazione sul +7. Le forze iniziano a mancare alle biancoazzurre di casa, Robustelli lasciava il parquet per un infortunio, Colombo in tribuna con una distorsione e coach Gavazzi, con cambi limitati ad una lunga, un play e due giovani under 17, giocava la carta della zona per provare a sorprendere Albino e limitarne le capacità offensive. Così purtroppo non è stato e un paio di bombe riportavano la Fassi in doppia cifra di vantaggio. A pochi minuti dalla fine la resa definitiva, Albino scappava via nel punteggio con le atlete di Carugate ormai alla frutta. Albino raggiunge in classifica Carugate a 10 punti, così come Selargius, mentre Stabia scappa via a 14 punti, salvezza garantita per le campane. Ora a 4 giornate dal termine, mancano ancora due punti alla Castel per garantirsi la matematica salvezza, che però potrebbe già essere sancita Giovedì sera, nell’anticipo Albino-Biassono, nel caso le brianzole dovessero perdere in Val Seriana. Nella foto Patrizia De Gianni

 

Castel Carugate – Fassi Albino 44-63 ( 22-27 )

Carugate : De Gianni 13, Stabile 10, Frantini 8

Albino : Lussana 14, Fumagalli 12, Vorlova e Celeri 8

 

Classifica : Stabia 14, Selargius*, Albino*, Carugate 10, Viterbo* 8, Biassono 6, Muggia 2        *1 partita in meno

Commenta
(Visited 15 times, 1 visits today)

About The Author