Serie A2 femminile: Castelcarugate ad un passo dalla vittoria

Per battere questa Carugate, ci voleva la partita perfetta da parte delle isolane del San Salvatore Selargius, e Rozerberga e socie, l’hanno costruita nella ripresa, non sbagliando quasi nulla. PRIMO TEMPO una partenza flash della Castel, che si portava in un attimo sul 2-14 ma la sarda Rosellini si caricava la sua squadra sulle spalle, e grazie anche a qualche pallone perso di troppo da parte del quintetto biancoazzurro, riusciva a chiudere la frazione sul 19-20. – Abbiamo preparato la partita per fermare la lettone Rozemberga, che viaggia a 17 punti di media, con valutazioni pazzesche – afferma coach Paolo Gavazzi – e ci siamo anche riusciti, ma le esterne di Selargius, nel secondo tempo non hanno sbagliato nulla e compensato alla grande ciò che eravamo riusciti a togliere alla loro prima soluzione offensiva -. SECONDO TEMPO infatti le sarde nella seconda frazione, ed in particolare De Pasquale, hanno prima recuperato il gap di 8 punti che Castel aveva incamerato all’intervallo, portandosi sul 51-51 dopo 30’ e sorpassando sul 67-61 a pochi minuti dalla fine. Un impeto di orgoglio di Carugate, produceva un 6-0 che riapriva il match (67-66), Nelle mani di Giunzioni negli 11” dalla fine la palla del sorpasso che però non vedeva una felice conclusione, così Selargius nella bolgia del loro palazzetto conquistava la vittoria. Due liberi a tempo scaduto sancivano il risultato finale sul 69-66. – Non posso imputare nulla alle mie ragazze – parole sempre del coach Castel – abbiamo giocato una buona partita, contro una squadra di rango, per batterci hanno dovuto disputare gli ultimi due quarti perfetti, facciamo i complimenti alle avversarie e ora portiamoci con la testa al match di Domenica prossima -. MVP sicuramente De Pasquale che segna 23 punti quasi tutti nella ripresa. Selargius chiude con il 40% sia da due che da tre e l’85% ai liberi. Una partita da incorniciare. Cagner e Giunzioni le migliori nelle file carugatesi, in crescita anche Robustelli. Frantini, marcata a vista da Rosellini e Rozemberga rimane sotto i suoi ultimi standard, così come Stabile, poco precisa al tiro, nonostante una grande regia. Nell’intervallo dell’incontro, l’ADMO locale , ha presentato il suo programma di sostegno per i donatori di midollo osseo, entrambe le squadre hanno indossato una t-shirt di sostegno a Manuela Tinti, atleta di Selargius, che necessita urgentemente un trapianto. Auguri Manuela da parte di tutta la Castel, ti rivogliamo avversaria la prossima stagione ! Carugate rimane in testa alla classifica, ora aspetta Stabia, domenica a Pessano, per un pronto riscatto. Nella foto Camilla Cagner

 

Selargius – Carugate 69-66 ( 32-40 )

Carugate : Cagner, Giunzioni e Frantini 13, Stabile 9, Robustelli 7

Selargius : De Pasquale 23, Rosellini 16, Lussu e Rozemberga 10

 

Classifica : Carugate 8, Selargius* 6, Stabia**, Viterbo*,Albino* 4, Biassono 2, Muggia** 0.

Una partita in meno *   Due partite in meno **

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author