Serie A2 femminile: due punti vitali per la Virtus Cagliari a Salerno

Finalmente Virtus. Finalmente i due punti. Una tripla negli ultimi 60” da parte di capitan Eleonora Fava, regala il primo successo delle cagliaritane nella poule retrocessione della serie A2 femminile, sul Carpedil Salerno, battuto con il punteggio di 61-58. La Virtus ha sofferto, ma non ha mai dato l’impressione, nei 40’ di gara di volersi arrendere. La squadra ha lottato, corso e soprattutto segnato dalla lunga distanza. E’ stata la gara delle triple arrivate da una parte e dall’altra. Ma in questo caso l’ha spuntata la squadra cagliaritana che ha chiuso con il 44% (8 su 18) contro il 40% delle avversarie (10 su 25). Oltre al tiro la Virtus ha dominato ai rimbalzi conquistandone 40 contro i 34 delle padrone di casa. Ancora una volta protagonista (oltre al capitano) è stata Sara Innocenti per lei 20 punti e una gara di incorniciare, anche se i meriti vanno divisi su tutto il gruppo che ha fatto il massimo pur di rientrare a casa con i due punti in palio.

L’inizio comunque non è dei migliori. Salerno appare più determinata e il 7-0 iniziale spaventa un tantino le ragazze di coach Schirru, che faticano ad entrare in partita. Il primo canestro (ed è una tripla) porta la firma di Sara Innocenti. Le campane sembrano avere una marcia in più (13-3 al 3’), ma soprattutto non sbagliano al tiro. Il massimo vantaggio arriva al 7’ (21-10). A questo punto la Virtus reagisce e con Giorgi e Innocenti riduce le distanze. Il primo quarto si chiude con il Salerno in testa sul 21-15. Si rientra in campo e la Virtus con Bedalov chiude il break di 7-0 (21-17). Le triple di Insfran e Valerio tengono lontano la squadra di casa che in 1’ si riporta a +10 (28-18).

Coach Schirru chiama a raccolta la squadra e le indicazioni del tecnico sono utili alle ragazze per organizzare la rimonta. Il break è di quelli pesanti (16-4) tanto basta per portare in testa le virtussine che vanno al riposo sul 34-32 con canestro di Virginia Saba.

Dopo un quarto d’ora di riposo, si riprende con Salerno che ritrova il vantaggio, anche se Fava e Innocenti sono brave a realizzare i punti che mantengono la Virtus in partita. Punto a punto si va fino in fondo e stavolta a spuntarla è la squadra di casa che fa sua la terza frazione sul 47-45.

Negli ultimi 10’ la squadra di coach Falbo mantiene le redini dell’incontro fino al 33’. Bedalov impatta a quota 52, con le padrone di casa che sembrano confuse e soprattutto accusano un calo fisico. Viene fuori invece la Virtus, prima con Innocenti e Dettori (56-52) e poi con Fava che, dopo un ultimo tentativo di rimonta del Salerno (58-57), piazza la tripla della vittoria.

CARPEDIL SALERNO: Valerio 9, Assentato, Insfran 19, Carcaterra, De Sanctis, Viale 6, Costabile, Dentamaro 6, Maggiore, Ardito 11, Braida 4, De Mitri 3. Allenatore: Falbo.

VIRTUS: Bedalov 11, Mura, Fava 15, Mastio, Innocenti 20, Saba 7, Pellegrini, Dettori 2, Giorgi 6, Oppo. Allenatore: Schirru.

Arbitri: Barbiero e Bernardi di Campobasso.

Parziali: 21-15; 32-34; 47-45.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author