Serie A2 femminile: il Sanga Milano chiude in bellezza, una splendida Colli piega Roma

Finale di stagione con il segno più per Il Ponte Casa d’Aste Milano che stende la SRB Belize Roma grazie ad una sontuosa prova di Claudia Colli. La guardia milanese infatti confeziona la sua miglior partita dell’anno con cifre che rasentano la perfezione, 23 punti con 8/11 dal campo, 5/5 ai liberi e 2 recuperi per un 30 di valutazione complessiva. Un successo comunque nato anche dalla grande prova di orgoglio delle Orange che, seppur incerottate, tengono botta contro un’avversaria solida trascinata dalle triple di un’indomita Grattarola (26 con 9 rimbalzi) e dalle iniziative di una sempre pericolosa Magistri (13 con 6 falli subiti). Un successo meritato per le ragazze di coach Franz Pinotti che, dopo aver sfiorato l’accesso alla poule promozione, si sono regalate una tranquilla salvezza maturata in una situazione di continua emergenza per i troppi infortuni.

LA GARA

Le Orange partono con le marce alte, Claudia Colli incide subito il suo imprimatur sulla gara ben spalleggiata dal buon inizio di Loriana Valli, premiata da coach Franz Pinotti con lo starting five. Milano sfrutta la sua straordinaria capacità di eseguire bene in transizione, Giulia Rossi ispira mentre Valentina Ruisi esegue, 14-2 al 5′. Si sveglia dal torpore Roma che trova punti importanti da Grattarola. Importante anche l’impatto di Magistri che con le sue incursioni in area colorata genera più di un problema alla difesa milanese, 19-9. Sale di colpi la difesa del Belize che pesca ancora con Grattarola il jolly da fuori per il meno 6, 24-18, nonostante i tanti errori delle romane dalla lunetta (16/37 il dato alla sirena). Colli però è totalmente intrattabile, triple, giocate di grande qualità e canestri che rimettono ancora avanti Milano con sicurezza, 37-25 a metà gara. Dopo la pausa lunga le ospiti operano il massimo sforzo per recuperare, Grattarola è un martello, Masoni ha una fiammata importante, 45-40. Sale anche il nervosismo di una gara comunque vibrante nonostante non ci siano in palio esigenze di classifica, qualche fallo di troppo (ed i conseguenti tecnici per proteste) delle romane ridonano ossigeno puro al Ponte Casa d’Aste che torna ad un vantaggio in doppia cifra grazie a Rossi, 51-40. Grattarola non si arrende e, nonostante le uscite per falli di Magistri e Di Stazio, si aggrappa alla partita con rabbia, 53-49. Milano resta all’asciutto per diversi minuti ma stringe i denti respingendo l’ultimo assalto grazie ancora ad un siluro di Colli che fa esplodere il PalaGiordani poco prima della quinta penalità. Nel finale Rossi, Ruisi e Calastri mettono al sicuro il successo, 62-56.

Commenta
(Visited 116 times, 1 visits today)

About The Author