Serie A2 femminile: la Geas promossa in A1!

Immense, implacabili, ciniche, semplicemente straripanti. Si possono cercare tanti aggettivi per descrivere le ragazze di coach Cinzia Zanotti, che per la seconda volta nella serie, hanno fatto saltare il fattore campo, andando a conquistare la storica promozione in A1 sul campo di Castel San Pietro.
58-50 il finale di una partita vibrante, che ha visto il Geas andare sotto anche di 9 punti, ma il 47-31 parziale di secondo, terzo e quarto periodo non lascia scampo ad interpretazioni.
Sale in A1 il Geas, dunque, sospinto dalla coppia Arturi-Gambarini, da una Maria Laterza tornata dominante con 14 punti e 9 rimbalzi e dalla concretezza di Tognalini, che ha conquistato 14 rimbalzi.

Però sarebbe un’ingiustizia non citare tutte le grandi protagoniste di questa cavalcata rossonera: Benedetta Bonomi, capitan Giulia Arturi, Federica Tognalini, Martina Kacerik, Carlotta Picco, Francesca Galli, Francesca Gambarini, Elisabetta Mazzoleni, Arianna Beretta, Beatrice Barberis, Maria Laterza, Giulia Giorgi ed Elisa Bonomi.
Oltre ovviamente a Cinzia Zanotti e Marco Rota, il fisioterapista Mario Biscotti, il medico Vittorio Macchi e il preparatore atletico Beppe La Torre. Tutti interpreti della super stagione delle geassine, conclusa con la vittoria del campionato e la conquista della Coppa Italia.

CRONACA DI UNA PARTITA DURISSIMA – Esaurito il PalaFerrari per questa decisiva gara-3 inaugurata da un canestro di Barberis. La Magika però impiega meno tempo a sbloccarsi e va prima sul 14-6 con Vespignani, quindi sul 19-10 a fine primo quarto. Primo tentativo di rimonta del Geas a inizio secondo periodo: è Barberis da sotto a depositare a canestro il 17-21, sfruttando un’invenzione di Kacerik. Altra fuga delle padroni di casa con la tripla di Vitari (28-19), quindi un paio di guizzi di Laterza riducono il gap all’intervallo lungo (21-28).
Il monologo Geas comincia ad inizio terzo quarto: -1 al 25 (31-32), quindi il vantaggio siglato da due liberi di Tognalini. L’ultimo quarto della partita è il regno dei vincenti: Arturi dall’arco firma il sorpasso (38-39), anche Mazzoleni colpisce dalla lunga distanza, ma la Magika allunga ancora sul 47-42. A questo punto Laterza torna il centro dominante di
inizio stagione e costringe Ballardini al quinto fallo. Inizia così l’ultimo giro di lancette, con la girandola di tiri liberi: Arturi non sbaglia per il 54-50, ma tiri pesanti mette anche Gambarini, che piazza il 2/2 del più sei sul 56-50 e quello della sicurezza sul 58-50. La Magika alza bandiera bianca e l’apoteosi del Geas può cominciare.

AFFARI DI FAMIGLIA – Terza promozione in carriera per Giulia Arturi con il Geas: dalla A2 alla A1 2007-08, poi quella dalla A3 alla A2 nel 2012-13 e quella di quest’anno di nuovo alla massima serie. Tre promozioni, di cui due da capitano e due con la famiglia Galli-Zanotti in panchina: prima Roberto e poi Cinzia.
Tutte le ragazze protagoniste a Castel San Pietro avevano festeggiato la promozione dalla A3 alla A2 due anni fa. Secondo sigillo anche per Tognalini e Laterza: la prima a Chieti, la seconda a La Spezia. Cala così il sipario su una stagione che resterà per sempre nella storia di questa società, anche per la conquista di una straordinaria coppa Italia
di categoria.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author