Serie A2 femminile: la Virtus Cagliari vince gara-1 dello spareggio salvezza contro Biassono

La squadra non ha tradito le attese e, nella prima sfida spareggio per rimanere in serie A2 femminile, la Virtus Cagliari rientra dalla trasferta di Biassono con una importante vittoria (70-50) che le fa intravedere la salvezza. Ora, tra sette giorni a Cagliari c’è solo da amministrare i 20 punti di vantaggio per poi poter festeggiare la permanenza nella serie A2 anche per la prossima stagione.

E’ stata una gara difficile, almeno nei primi tre quarti, poi è venuta fuori la rabbia e la voglia di vincere da parte di Giorgi e compagne. Bene tutto il gruppo con Lidia Oppo decisiva nelle battute iniziali, la stessa Giorgi sotto le plance e Innocenti pungente nel momento giusto. Biassono è rimasta in partita grazie alle bombe di Gargantini e alla precisione al tiro del gruppo lombardo. Triple avversarie che hanno messo in crisi la Virtus, ma non l’hanno certo demotivata. Tra break e contro break negli ultimi 10’ capitan Fava e compagne hanno staccato le avversarie e incassato il successo.

Squadra concentrata e decisa a rientrare a casa con la vittoria, quella ammirata nei primi 10’. Bella Virtus che corre, segna, cattura rimbalzi e si stacca per il primo allungo (19-6 al 10’). C’è solo da amministrare, ma la Virtus d’improvviso subisce la reazione della squadra di coach Fassina. Le triple di Gargantini fanno male. Il Biassono rosicchia punti e con un break di 14-0 avvicina e supera le cagliaritane (20-19 con Colombo). Si gioca punto a punto con le padroni di casa che riescono ad allungare sensibilmente andando alla sirena del 20’ sul 28-25.

Al rientro Bedalov e Oppo si impegnano, ma è Giorgi che trova il nuovo vantaggio per la Virtus (31-30 al 21’). A questo punto il contro break è tutto delle ragazze allenate da Nello Schirru. Giorgi difende e cattura rimbalzi, ma ci pensano Innocenti e Bedalov a fare del male al Biassono che pian pianino perde terreno (47-41 al 30’). Gli ultimi 10’ sono una formalità per Innocenti e compagne che aumentano il ritmo e, soprattutto il vantaggio che arriva a 20 lunghezze al termine della sfida. Un bottino importante che, soprattutto, occorre non dissipare nel match di ritorno dove, ancora una volta, sarà importante il gruppo, la determinazione e la voglia di dare un senso a questa “sfortunata” stagione.

BIASSONO: Novati 4, Porro 6, Perini 3, Maniero, Ottolina, De Ponti, Rossi 6, Colombo 6, Ferrazzi, Tibè 5, Giulietti 6, Gargantini 14. Allenatore: Fassina.

VIRTUS CAGLIARI: Bedalov 12, Mura 3, Fava 1, Mastio, Innocenti 19, Saba 6, Dettori 4, Podda, Giorgi 13, Oppo 12. Allenatore: Schirru.

PARZIALI: 6-19; 28-25; 41-47; 50-70.

ARBITRI: Menegalli e Zangrando.

Commenta
(Visited 5 times, 1 visits today)

About The Author