Serie A2 femminile: Mcs Ariano serve il poker, a Villafranca arriva la decima vittoria esterna

Ariano prima per una notte. Le ragazze di coach Ferazzoli si regalano il quarto successo nella poule promozione, rigorosamente in trasferta, superando l’Alpo Villafranca e si godono per una sera il primo posto in coabitazione con Ferrara, corsara a Bologna, e Sesto San Giovanni che stasera (ore 18) sarà di scena a Broni. Sarà una gioia effimera di un week-end da riporre immediatamente nel cassetto e che arriva a valle dell’ennesima prestazione di grande applicazione difensiva che ha lasciato solo le briciole alle avversarie costrette al minimo stagionale, sia per punti (41) che per rendimento offensivo (0.267 punti per possesso offensivo). Ariano non ha brillato in attacco dove peraltro ha saputo trovare protagoniste differenti. Una grande Chesta nel primo tempo, sorretta dalla solita Madonna, e le preziose Vargiu e Dominguez nella ripresa allorquando le rossoblù hanno subito il tentativo di rimonta delle avversarie costrette peraltro all’inseguimento sin dalle primissime battute.

LA GARA – Partenza a rilento su entrambi i fronti: 0/9 per Villafranca ed 1/8 per la Mcs nei primi quattro minuti di gioco. Madonna chiude con un gioco da tre punti un primo quarto in cui le difese prevalgono nettamente sugli attacchi (4-10 al 10’). La più precisa in campo è Anna Rossi che piazza la prima tripla dell’incontro in avvio di seconda frazione, ma che poi resterà a digiuno per sedici lunghi minuti. Ferazzoli alza il quintetto e sono proprio le lunghe arianesi a dare la scossa: 8-0 di parziale firmato da due liberi di Albanese e due triple consecutive di Chesta (11-22 al 14’) La reazione veronese porta la firma di Monica che replica dalla lunga distanza (19-24 al 17’). Gli ultimi tre minuti del primo tempo della Mcs sono a dir poco pirotecnici: Chesta (17 punti all’intervallo lungo con 3/3 dall’arco) e Madonna propiziano un parziale da ko di 12-0 con cui si va negli spogliatoi (19-36 al 20’). Il terzo quarto è dai due volti. La Mcs trova i primi due canestri di Dominguez e si porta sul massimo vantaggio (25-43 al 25’). Partita chiusa? Nemmeno a parlarne. Ariano, dopo il 4/6 dall’arco del secondo quarto, si blocca (1/7 da tre con lo 0/4 di Chesta). Monica, Fumagalli e Terenzi costruiscono un break di 12-0 (37-43 al 31’). La Mcs è alle corde. Sembra capitolare quando invece arrivano provvidenziali la seconda tripla di Vargiu ed il primo canestro di Mancinelli (37-46 al 35’). La difesa delle ospiti ritorna un bunker. Villafranca non segna per sei lunghissimi minuti ed alza bandiera bianca tirando a salve (2/14 dal campo nell’ultimo quarto). Ariano non fa meglio, ma negli ultimi due giri di lancette ha la lucidità di ribaltare dalla lunetta anche il -8 dell’andata con Madonna e Maggi.

ECODENT ALPO VILLAFRANCA – MCS ARIANO IRPINO: 41-52

Ecodent Villafranca di Verona: Toffali, Borsetto, Rossi 9, Ruffo, Zanella 2, Bottazzi, Pavanello, Zanardelli, Fumagalli 7, Terenzi 4, Monica 15. Coach: Soave.

Mcs Ariano Irpino: Santabarbara, Madonna 14, Vargiu 9, Albanese 2, Chesta 17, Maggi 4, Dominguez 4, De Michele n.e., Mancinelli 2, De Luca n.e. Coach: Ferazzoli. Ass.: Calandrelli

Arbitri: Calella e Azami di Bologna

Parziali: (4-10); (15-26); (15-7); (7-9)

Commenta
(Visited 8 times, 1 visits today)

About The Author