Serie A2 femminile: passo falso per Castelcarugate, vince lo Stabia

Non ritrova la vittoria la Castel, tra le mura amiche, nello strano orario delle ore 16, per problemi aerei delle partenopi, che ha causato uno scarso afflusso di pubblico. Un incontro inizato bene e finito male per le biancoazzurre, vittime di un black out offensivo iniziato nel secondo quarto, dopo un inizio incoraggiante (18-11). Stabia si presenta a Pessano, forte delle due lunghe, entrambe 194cm, l’italiana Minervino e la bulgara Voynova, e tre piccole ma velocissime esterne, tra cui la esperta Calamai. Giunzioni si mette in mostra con due bombe già nella prima frazione, mentre il pacchetto lunghe riesce a limitare la superiorità in centimetri e chili delle lunghe campane. L’arbitraggio diventa molto permissivo e Stabia interpreta meglio la linea dei fischietti, iniziando ad accorciare le marcature e infastidendo non poco le esterne milanesi. Stabile, ottima come al solito in regia, non riesce a trovare le compagne in modo valido, poco movimento, blocchi poco efficaci e Frantini è in difficoltà a trovare soluzioni ad alta percentuale. 28-26 all’intervallo, 38-38 a fine terzo quarto, Carugate non trova il bandolo della matassa e si spegne definitivamente sul vantaggio di 43-40 quando Calamai e Potolocchio trovano due bombe, coadiuvate da due liberi regalati a Stabia a causa di un fallo tecnico a Giunzioni che giustamente protestava per un evidentissimo fallo non fischiato la azione precedente. Stabia ha l’inerzia della partita ora e non sbaglia più nulla, mentre Carugate insiste con tiri poco probabili dalla distanza che non vanno a segno. Finisce 43-57 con una vittoria chiara e netta di Stabia, anche se non mancano le recriminazioni della panchina biancoazzurra. Fischiati a favore di Carugate solo 9 falli in 40’, record negativo stagionale, concessi solo 6 tiri liberi, altro record stagionale negativo. Le nove bombe di Stabia, tirate con un ottimo 43% hanno fatto il resto. Ora, turno di riposo per la Castel, in coincidenza dell’ultimo turno del girone di andata.La classifica sorride ancora ma occorre essere più attenti e concentrati. Riposo e lavoro per rimediare a questa sconfitta e migliorare ove possibile, in attesa del 21 Marzo, che ci vedrà nella brevissima trasferta a Biassono.

Carugate – Stabia 43-57 ( 28-26 )

Carugate : Frantini 12, Giunzioni 11, Stabile 10

Stabia : Calamai 13, Potolocchio 12, Gallo 10

Classifica : Carugate 8, Selargius, Stabia, Viterbo, Albino 6, Biassono 2, Muggia 0.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author