Serie A2 Gold: Angelico Biella, resta sempre una stagione da incorniciare

Si chiude purtroppo in Gara 4 dei quarti di finale Playoff l’avventura di Angelico Pallacanestro Biella nel Campionato Italiano di Lega A2, stagione 2014/2015.

I rossoblu escono infatti sconfitti per 3-1 dalla serie contro Casale Monferrato, capace di vincere le prime due partite giocate al PalaFerraris di Casale e di andare ad espugnare il difficile fortino del Forum biellese in gara 4, al termine di una bellissima battaglia sportiva.

“Siamo sempre con voi, non vi lasceremo mai”, canta la curva Barlera alla fine della partita di sabato che ha sancito la fine della stagione dei rossoblu, ed è il saluto del pubblico ai ragazzi di coach Corbani che hanno tentato fino all’ultimo di tenere aperta una porta verso una semifinale Playoff. Non ci sono riusciti per un soffio, dopo una gara iniziata bene con il primo quarto chiuso sul 27-19 e proseguita in equilibrio fino alla prima parte del terzo quarto, nella quale Casale ha scavato quel divario che Biella non è più riuscita a colmare, pur riavvicinandosi in più occasioni. Decisivi gli ultimi palloni e le prove super di Blizzard e Martinoni (19 a testa per loro) per compensare le quali non sono bastati, per l’Angelico, cinque uomini in doppia cifra. La stagione rossoblu finisce comunque tra gli applausi meritatissimi degli oltre 3.000 spettatori che hanno gremito il Biella Forum, rivolti ad una delle squadre più giovani del campionato che ha saputo comunque regalare grandi emozioni ai suoi sostenitori.

E’ di questo parere anche coach Fabio Corbani, che saluta così i media in sala stampa al termine del match di sabato: “Prima di parlare della partita voglio ringraziare il Club, lo staff tecnico, quello medico e quello organizzativo e dirigenziale, i giocatori e il pubblico. Per noi è stata una stagione molto difficile, iniziata con alcuni problemi già nel raduno di Bormio, proseguita con importanti lutti che ci hanno colpito in maniera profonda; inoltre abbiamo avuto infortuni e tante situazioni che avrebbero potuto creare nervosismo e crolli, ma che invece hanno fortificato ancora di più il gruppo, che ha sempre remato nella stessa direzione. Anche questa sera i ragazzi i ragazzi hanno mostrato di voler vincere, pur con la consapevolezza di essere in questo momento una squadra inferiore a tante altre, per i problemi che abbiamo avuto. Siamo però sempre rimasti in partita e ci siamo giocati a viso aperto la serie, nonostante stasera Blizzard e Martinoni abbiano messo canestri molto difficili, ricacciandoci indietro ogni volta che abbiamo cercato di riprenderli o di allungare. Ci abbiamo provato, è un peccato uscire perchè stavamo migliorando la nostra solidità nel giocare in un modo diverso; mi dispiace per i giocatori perchè hanno sempre dimostrato grande attenzione in tutto quello che abbiamo fatto. Chiudiamo una stagione molto positiva, con la ciliegina dell’esperienza in EuroChallenge, che ci ha permesso di crescere come gruppo e di imparare molto”.

Commenta
(Visited 9 times, 1 visits today)

About The Author