Serie A2 Gold: E’ semifinale, la Novipiù espugna il Forum di Biella

Splendida prova dei ragazzi di Coach Ramondino che espugnano il Biella Forum (80-76) per la prima volta tra i professionisti, guadagnando così il pass per le semifinali Playoff 2015, valevoli per la promozione in Serie A. Una bellissima prova corale che conferma ancora una volta la forza del gruppo juniorino.

 

LA PARTITA – Fall salta più in alto di tutti raccogliendo il rimbalzo offensivo che trasforma prontamente nei primi due punti del match. Gara che si sviluppa sulla falsariga del terzo incontro, con gli attacchi dominanti sulle difese e le due compagine a segnare a ripetizione per il 12-7 con cui la Junior conduce dopo meno di 4’ di gioco. Johnson la impatta con un bel passo d’incrocio a quota 14, prima del parziale di 10-2 con cui l’Angelico chiude il primo quarto, portandosi avanti di otto lunghezze alla sirena. Blizzard sblocca i rossoblù riaprendo il gioco al rientro sul parquet, impattato dai liberi di Johnson, ma Casale è in gara: Samuels segna tre canestri consecutivi, riportandola al -2. I ragazzi di coach Ramondino completano la rincorsa, perfezionando il sorpasso grazie al libero di Fall ed al tap-in schiacciato da uno strabordante Samuels, subendo però il pari con la tripla di De Vico che fissa il punteggio sul 34-34, a 3’ dall’intervallo lungo. La tripla di Tomassini permette alla Novipiù di chiudere avanti alla seconda sirena, completando la rimonta grazie ad un secondo parziale di 20-10 a suo favore. Blizzard segna il libero accordato alla Junior al rientro sul parquet per il fallo tecnico fischiato alla panchina biellese, incrementando a +5 il vantaggio della Novipiù realizzando anche il jumper dalla media. L’Angelico fatica a trovare la via del canestro, con un Raymond insolitamente impreciso, e così Martinoni e Blizzard la puniscono dall’arco: 48-37 a 6’ dalla terza sirena. E sempre dalla lunga arriva la rimonta da Biella (53-47), spinta dalla 4a tripla della serata di un caldissimo De Vico. L’Angelico ritrova fiducia, chiudendo la terza frazione sotto di soli 4 punti (57-53), infiammando il Forum. Blizzard brucia la retina, restituendo il +8 alla Novipiù, dopo il lob segnato da Fall in apertura di ultima frazione. Casale è solida sotto la plance, ma Chillo la punisce con una bella virata dal post basso che gli vale il 2+1 che permette all’Angelico di riportarsi sul 64-60, prima che Tomassini inventi l’acrobazia del nuovo +6 per Casale a 4’ dal termine. La gara si fa vibrante, tensione alle stelle per gli ultimi possessi del quarto derby consecutivo: Martinoni risponde dalla lunga distanza alla tripla di Raymond tenendo la Novipiù avanti di 9 lunghezze a meno di 2’ dalla fine. Biella ha un colpo di coda sul finire di gara che gli vale il parziale di 12-5 con cui riapre il match (77-74), riportandosi ad un solo possesso di distacco, ma Marshall e Amato chiudono il conto: Casale vince 80-76. E’ semifinale!

 

ANGELICO BIELLA – NOVIPIU’ CASALE 76-80 (27-19, 37-39, 53-57)

 

ANGELICO BIELLA: Johnson 11, Chillo 9, Laquintana 12, Infante, Lombardi 14, Berti, Raymond 13, De Vico 15, Danna 2, Marzaioli ne   All. Corbani

NOVIPIU’ CASALE: E. Giovara ne, Amato 5, Tomassini 10, Natali 2, Blizzard 19, Martinoni 19, Ruiu ne, Fall 5, Samuels 8, Marshall 12   All. Ramondino

 

COACH RAMONDINO: “PARTITA ECCEZIONALE, VITTORIA DI VALORE ASSOLUTO” – “Il valore di un risultato come quello di oggi è assoluto ed è amplificato dalle qualità dei nostri avversari. Abbiamo eliminato una grande squadra guidata da un grande allenatore, vincendo una partita su un campo bellissimo e calorosissimo. Biella ha giocato benissimo questa serie ma i nostri giocatori sono stati straordinari: siamo venuti a fare una partita da grande squadra su questo campo, con 4 giocatori in doppia cifra, uno ad 8 punti. Abbiamo giocato una grande partita sui due lati del campo, sotto stress, in maniera solida, disciplinata, accurata. Una partita senza egoismo, fantastica, e solo con una partita eccezionale si poteva vincere al Forum. Un allenatore vive per vedere espresso il talento dei suoi giocatori all’interno del suo sistema di gioco, e del suo gioco di squadra.Oggi i miei ragazzi mi hanno fatto sentire un grande allenatore perché giocare 40’ in questo modo contro una grandissima squadra come Biella e portare via un risultato con questa autorevolezza e con queste giocate, per quanto mi riguarda, è una soddisfazione incredibile”.

Commenta
(Visited 7 times, 1 visits today)

About The Author