Serie A2 Gold: esordio amaro per Trieste, Ferrara vince gara-1 del primo turno play-off

Ferrara fa il colpaccio in gara-1 del primo turno di play-off di serie A2: la Mobyt si impone per 68-75 al “PalaTrieste”, andando sull’1-0 nella serie e costruendosi la possibilità di conquistare i quarti di finale nella partita in programma domenica 26 aprile, tra le mura amiche del “Pala Hilton Farma”. Non è stata una partita brillante da parte di della Pallacanestro Trieste 2004, costretta spesso a rincorrere lungo il corso del match e messa in difficoltà da una Ferrara capace di imporre il proprio ritmo per larghi tratti di sfida, brava in particolar modo nell’ultimo quarto a costruire il parziale vincente grazie alla grande precisione dall’arco dei 6 metri e 75.

Pur con la defezione dopo 30’’ dalla palla a due di Michele Benfatto (problema a una coscia per l’ex-centro biancorosso, costretto ad abbandonare anzitempo il parquet), Ferrara prende subito in mano in pallino del gioco in avvio di gara: con la mano educata di Hasbrouck e soprattutto con la fisicità in pitturato di Castelli, la Mobyt resta avanti nel punteggio per buona parte di prima frazione. I biancorossi fanno fatica in attacco, ben chiusi da raddoppi difensivi estensi e costretti a diversi tiri senza ritmo: nonostante le diverse gite in lunetta da parte degli ospiti (ben dieci tiri liberi conquistati in dieci minuti), Trieste è comunque capace di ricucire parte dello strappo con un appoggio al vetro di Candussi e il 2/2 di Holloway dalla linea della carità, prima che una conclusione dalla lunga distanza di Casadei a fil di sirena dia il +4 esterno al 10’ (12-16).

Una miglior efficienza offensiva dei padroni di casa, specialmente dal perimetro (triple imbucate da Mastrangelo e Carra) permette ai giuliani di raggiungere la parità a quota 20 al 12’, ma Ferrara – prima con Casadei (2+1), poi con Bottioni – si spinge sino a cinque lunghezze di vantaggio, in un secondo quarto contrassegnato da tanto equilibrio sul parquet. La Mobyt abbozza un tentativo di fuga piazzando la tripla con Ferri (25-32 al 18’), tuttavia Trieste risponde con un parziale di 7-1 targato Carra e Holloway, sino ad arrivare a una sola lunghezza di ritardo all’intervallo lungo (32-33).

I padroni di casa sembrano ritrovare progressivamente fiducia in avvio di terzo periodo: con Holloway sempre più ispirato in area pitturata (38-33 al 23’), la partita sembra poter prendere la piega giusta per Trieste. E’ un Hasbrouck da cinque punti di fila, a cui si affianca una palla rubata con schiacciata in contropiede di Amici, a consentire invece alla Mobyt di pareggiare i conti a quota 41, riuscendo poi nuovamente a sorpassare i giuliani nella seconda metà di frazione. Sul lato biancorosso è Prandin a rintuzzare lo svantaggio sino al 49-51 della terza sirena, tuttavia Ferrara costruisce il successo finale nell’ultimo quarto: sei triple segnate nei dieci minuti finali, di cui ben tre da Amici, lasciano indelebilmente il segno in gara-1. Il +9 a 60’’ dal termine è tesoretto sufficiente alla compagine di Martelossi per portarsi sull’1-0, con Trieste costretta a puntare tutto nel match di domenica alle 18.00 per non concludere anzitempo l’avventura nei play-off.

Pall. Trieste 2004 – Mobyt Ferrara 68-75 (12-16, 32-33, 49-51): serie 0-1

Pall. Trieste 2004: Coronica 4 (2/4, 0/1), Fossati, Tonut 16 (3/6, 2/6), Mastrangelo 3 (0/2, 1/1), Grayson 0 (0/2, 0/2), Candussi 10 (4/7, 0/2), Carra 11 (2/3, 2/8), Marini 0 (0/2, 0/1), Holloway 20 (7/14, 0/1), Prandin 4 (2/6, 0/3) N.E.: Norbedo, Ferraro. All. Dalmasson

Tiri Liberi: 13/13 – Rimbalzi: 30 18+12 (Coronica, Holloway 8) – Assist: 8 (Tonut 3)

Mobyt Ferrara: Huff 9 (2/7, 0/2), Bottioni 2 (1/2), Castelli 10 (2/5, 1/3), Amici 18 (3/6, 3/4), Ferri 9 (0/1, 2/2), Casadei 6 (1/3, 1/2), Pipitone 2 (0/1), Hasbrouck 19 (3/8, 3/8) N.E.: Benfatto, Verrigni, Ghirelli. All.Martelossi

Tiri Liberi: 21/30 – Rimbalzi: 38 25+13 (Pipitone 13) – Assist: 11 (Hasbrouck 6)

Spettatori: 3.500

Commenta
(Visited 3 times, 1 visits today)

About The Author