Serie A2 Gold: finale da Tezenis, Verona sull’1-0

Vinta la prima. La Tezenis è 1-0 su Agrigento, dopo una serata non facile ed una partita complicata fino alla sirena finale. Costretta a lungo ad inseguire, la Tezenis ha trovato all’inizio del quarto periodo il parziale di 8-0 che ha rotto l’equilibrio e fatto dimenticare uno svantaggio iniziale anche di undici punti, sul 13-24. Fino all’84-76 conclusivo. A bordocampo anche Mike Hall, arrivato poche ore prima a Verona direttamente dagli Stati Uniti.

Agrigento, senza Piazza, entra negli ultimi cinque minuti avanti 7-12, un vantaggio che la Fortitudo conserva (13-18) fino alla fine del primo quarto. Anche l’inizio del secondo periodo è complicato per la Tezenis, a 9’05” dall’intervallo Ramagli chiama timeout perché Agrigento va sul 13-24 con le bombe di Vai e Saccaggi prima del canestro di Reati. Umeh accorcia (17-24) in contropiede solitario, Giuri in entrata appoggia il 19-26, anche Umeh va dentro a prendere il canestro più fallo del 22-26 con minuto chiamato da Agrigento e l’8-2 di parziale per la Tezenis. Monroe (5’33”) s’inventa l’entrata dei due punti sicuri, il fallo di Udom ed il libero addizionale del 24-29. Reati fa solo rete da tre, ma dall’altra parte risponde Evangelisti. Si entra negli ultimi quattro minuti col canestro di Udom (28-34), segna Reati, Gandini appoggia il 32-35 allo scoccare dei tre minuti, Ndoja (1’53”) il 34-37, Umeh il 36-37 (1’27”) che significa quasi aggancio. Ultimo minuto, botta e risposta Saccaggi-De Nicolao da tre, ma alla sirena dall’angolo è Chiarastella a mandare tutti negli spogliatoi sul 40-46.
Umeh ne segna cinque di fila, la Tezenis si avvicina (45-48) spinta anche dai 3.863 del PalaOlimpia. Umeh ne mette altri tre (48-50). Dudzinski da sotto e Boscagin dall’angolo spostano il punteggio sul 50-52. Due liberi di Ndoja per il tecnico a Ciani consegnano alla Tezenis la parità a quota 58. L’ultimo canestro è di De Nicolao (62-62) in contropiede. Miniriposo.
Ultimi dieci minuti. Reati (65-62) colpisce da tre, la Tezenis difende forte, Giuri ne mette altri tre dall’angolo. E 68-62 ad 8’42” dalla sirena, Agrigento chiama timeout mentre il PalaOlimpia è tutto in piedi. Giuri recupera subito palla, Reati ne mette altri due (70-62). Si entra negli ultimi sei minuti con la bomba (72-69) di Evangelisti, Giuri (5’11”) replica in entrata per il 74-69 che dà respiro alla Tezenis, che sale sul 78-71 coi punti soprattutto di Monroe. Non è finita, Agrigento trova punti da sotto, va 78-75 a 2’14”. Minuto-Tezenis, Monroe si guadagna due liberi ma li sbaglia, Saccaggi manda sul ferro la tripla della parità, il PalaOlimpia si fa sentire, Umeh prende il ferro dall’angolo, Reati dall’altra parte è super in difesa e in contropiede (49”) Monroe deposita l’80-75. A 18” la chiude Ndoja, poi Monroe da solo schiaccia l’84-76 finale. Apoteosi. Lunedì si replica, c’è gara-2.

TEZENIS VERONA-MONCADA AGRIGENTO 84-76 (13-18, 40-46; 62-62)

Parziali: 13-18, 27-28, 22-16, 22-15

Tezenis Verona: De Nicolao 9 (2/3, 1/3, 2/2), Umeh 15 (4/8, 2/7, 1/1), Boscagin 9 (2/6, 0/1, 5/8), Ndoja 11 (4/8, 0/2, 3/3), Monroe 17 (7/11, 3/5 tl); Gandini 4 (1/1, 2/2), Giuri 7 (2/3, 1/4), Reati 12 (3/4, 2/3). Ne.: Bartolozzi, Mazzantini. All.: Ramagli.

Moncada Agrigento: Saccaggi 10 (1/2, 2/6, 2/4), Williams 13 (3/9, 1/4, 4/4), Evangelisti 12 (1/5, 3/5, 1/2), Chiarastella 9 (2/7, 1/3, 2/2), Dudzinski 24 (10/11, 0/1, 4/5); Udom 5 (2/2, 0/2, 1/2), De Laurentis (0/1), Vai 3 (1/2 da tre). Ne.: Portannese, Di Simone. All.: Ciani.

Arbitri: Bartoli, Caforio, Pierantozzi.

NOTE – Tiri da due: Tezenis 57% (25/44), Agrigento 51% (19/37). Tiri da tre: Tezenis 30% (6/20), Agrigento 35% (8/23). Tiri liberi: Tezenis 76% (16/21), Agrigento 74% (14/19). Rimbalzi: Tezenis 34 (23 difensivi + 11 offensivi; Ndoja 8, Monroe 7), Agrigento 35 (25+10, Dudzinski, Chiarastella 10, Evangelisti 5). Falli fatti-subiti: Tezenis 21-21, Agrigento 21-21. Palle recuperate-perse: Tezenis 6-12, Agrigento 7-15. Assist: Tezenis 13 (De Nicolao 5), Agrigento 10 (Saccaggi, Evangelisti 3). Valutazione: Tezenis 84 (Monroe 21), Agrigento 72 (Dudzinski 34). Progressione: 7-12 al 5’, 28-29 al 15’, 53-56 al 25’, 74-69 al 35’. Spettatori: 3863.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author