Serie A2 Gold: Junior ko nel derby, ma quarta

Si chiude con una sconfitta nel derby contro la Manital, la splendida regular season dei ragazzi di coach Ramondino. Una battuta d’arresto che, però, non scalfisce l’esaltante stagione di Martinoni e compagni culminata con la conquista di un importante quarto posto in classifica, piazzamento che vale la diretta qualificazione della Junior al secondo turno dei playoff per la promozione in Serie A.

 

LA PARTITA – Ai liberi dell’ex rossoblù Fantoni che sbloccano il punteggio, Casale replica prontamente con la tripla di Tomassini e con il canestro di capitan Martinoni che porta per la prima volta i suoi in vantaggio (5-3 al 2’). La Novipiù allunga ancora con Fall ma Giachetti in un amen rimette in parità il match (7-7) a metà del primo periodo. L’inerzia avvantaggia gli ospiti che, grazie ad un ispiratissimo Giachetti, tornano a condurre (11-14 all’8’). Il temporaneo equilibrio firmato da Natali è rotto dalla bomba di Lewis che porta la Manital sul 14-17, punteggio che chiude primi 10’. Il canestro dell’altro ex Bruttini vale il momentaneo massimo vantaggio ospite (14-19), poi una Junior a trazione americana piazza il break che la rimette con il naso avanti: il 7-0 rossoblù è griffato da Blizzard, Marshall e Martinoni (21-19 al 12’). Torino va in difficoltà, la Novipiù non infierisce ma con Marshall raggiunge il +5 (25-20). Gli ospiti, nonostante un po’ di nervosismo, riescono a ricucire con Rosselli ma Marshall e Blizzard, dall’arco, ristabiliscono le distanze (34-29 al 18’). Viglianisi cerca di ridurre al minimo il ritardo ma il reverse di Martinoni fissa il punteggio sul 37-34 prima dell’intervallo. Di ritorno dagli spogliatoi Marshall raggiunge subito la doppia cifra individuale andando a segno dalla lunga distanza. Sull’asse Mancinelli-Rosselli la Manital ricuce prontamente (40-39 al 21’), poi con Lewis ritrova il vantaggio. È di Amato il canestro con cui Casale torna a condurre, in un derby decisamente in bilico nella parte centrale del terzo quarto. Poi Giachetti e Bruttini spezzano l’equilibrio (47-53 al 29’) e Mancinelli mette in fuga gli ospiti, per la prima volta nel match a +8 (47-55). Tomassini sblocca la Junior ma Giachetti infila la tripla con cui la Manital incrementa il gap portando sul 49-58 con il quale si concludono i primi 30 minuti. Anche in avvio dell’ultimo periodo Torino continua ad aumentare il distacco nonostante prima Martinoni e poi Marshall cerchino di reagire. È Fantoni a firmare il massimo vantaggio gialloblù (+13, 53-66 al 34’), Casale continua a litigare con il canestro e riesce solo a ridurre lo svantaggio a 6 lunghezze (68-74 al 39’). Il derby va a Torino che si assicura la terza posizione in classifica. La Novipiù, invece, chiude la regular season da quarta forza del campionato.

 

NOVIPIU’ CASALE – MANITAL TORINO 73-82 (14-17, 37-34, 49-58)

 

NOVIPIU’ CASALE: Giovara ne, Amato 3, Tomassini 12, Natali 12, Blizzard 14, Cometti ne, Martinoni 11, Ruiu ne, Fall 6, Valentini F. ne, Samuels, Marshall 15   All. Ramondino

MANITAL TORINO: Giachetti 19, Mancinelli 7, Fantoni 17, Fiore ne, Lewis 19, Viglianisi 3, Bruttini 6, Rosselli 11, Gergati, Pichi   All. Bechi

 


Ramondino: “Torino ha vinto con merito”

Il coach dopo Casale-Torino. Blizzard: “Ci abbiamo provato fino alla fine”

 

RAMONDINO: “TORINO HA VINTO CON MERITO” – “Complimenti a Torino perché ha vinto con merito una partita molto dura e fisica, complessa per diversi aspetti tecnici e tattici. Nella prima parte di gara è emersa l’abilità della Manital di rompere il timing dei nostri giochi, rallentarci e toglierci ritmo e spazio con la sua fisicità importante, mentre dal punto di vista offensivo, la loro grande capacità di attaccare il canestro, di entrare in area per concludere o conquistarsi tanti tiri liberi. Noi abbiamo giocato un ottimo primo tempo commettendo, a mio modo di vedere, due errori gravi sulle triple di Lewis e di Viglianisi poiché non siamo stati aggressivi come vogliamo sui tiratori avversari, errori che non ci hanno permesso di tenere Torino sotto i 30 punti all’intervallo. Poi nel terzo quarto ha fatto valere le sue qualità, costringendoci ad andare subito in bonus, attaccando con grande energia il canestro e tirando molti liberi. Sul finire di gara, quando abbiamo provato a produrre il massimo sforzo per rientrare in gara, due grandi giocate di Giachetti e Lewis ci hanno tolto le speranze”.

 

BLIZZARD: “CI ABBIAMO PROVATO FINO ALLA FINE” – “Torino si è confermata una ottima squadra, composta da tanti veterani che hanno messo a frutto la loro esperienza, giocando con intelligenza ed anche con pazienza, facendo emergere le loro qualità. Noi ci abbiamo provato fino alla fine, risultando però troppo frettolosi in attacco: abbiamo messo sul parquet tanta energia, senza però incanalarla nella giusta direzione. Nonostante avessimo giocato fin qui un ottimo campionato, tenevamo tantissimo a questa gara. Dopo un paio di giorni di riposo, ci concentreremo sui playoff, con ancor maggiore energia!”

Commenta
(Visited 11 times, 1 visits today)

About The Author