Serie A2 Gold: la Manital cade al PalaRuffini contro Verona

La Manital Torino paga a caro prezzo la flessione del terzo periodo lasciando i due punti alla Tezenis Verona, più costante nell’arco dei 40’. Eppure la squadra di coach Luca Bechi ha dimostrato per lunghi tratti di partita di poter giocare ampiamente alla pari con la capolista, specialmente nei primi due periodi di gioco: la buona difesa, la concentrazione messa in campo e la solida prova in attacco di Mancinelli e compagni hanno permesso ai gialloblù di chiudere a metà partita in vantaggio 47-42, esaltando il pubblico del PalaRuffini con giocate di intensità e dall’alto tasso di spettacolarità. Nella terza frazione la grande prova di Verona, che ha avuto come al solito in Monroe (29 punti, 11 rimbalzi e 6 assist) il perno del gioco attorno al quale si sono sviluppate le iniziative di De Nicolao, Umeh e Boscagin, ha chiuso il discorso vittoria, nonostante nell’ultima frazione il cuore dei torinesi abbia riportato fino a -6 la Manital.
Per Torino buone prestazioni di tutti i giocatori chiamati in causa, con cinque atleti in doppia cifra: migliori realizzatori sono stati Lewis e Mancinelli, entrambi con 16 punti, seguiti da Fantoni con 14, Rosselli con 11 e Giachetti con 10. Incisivo anche Gergati, che ha segnato 9 punti con il 75% da 2 e il 100% dall’arco. Per Verona, oltre al già citato Monroe, si sono distinti Umeh e Boscagin con 17 punti, coppia che riesce a miscelare fisico e tecnica, Giuri con 16 punti e De Nicolao con 10, oltre naturalmente ad 8 assist e alla consueta regia illuminata.
Torino prepara i playoff nei quali affronterà, al primo turno, la vincente della sfida tra Ferentino, sesta classificata in A2 Gold, e Recanati, terza al termine della stagione regolare di A2 Silver.
CRONACA – Parte subito con il piede sull’acceleratore la Manital, sfruttando la conquista della palla a due con un jump di Giachetti per il primo vantaggio della partita. Fantoni porta il punteggio sul 4-0, Ndoja dalla lunetta sblocca lo “zero” sullo score veronese ma il l’inizio è tutto di marca torinese. Lewis colpisce dall’arco, la Tezenis dopo un inizio a ritmi contenuti si riavvicina fino al 9-8 del 4’ grazie ad un canestro dalla media di Umeh, per poi superare con lo stesso esterno statunitense sul 9-11. I canestri del PalaRuffini esaltano Lewis, che segna la sua seconda tripla su altrettanti tentativi, ma ormai Verona è in ritmo e con De Nicolao si porta sul 12-17 del 5’. Il vantaggio veronese rimane costante grazie alle invenzioni di un Umeh in gran spolvero, Rosselli firma la tripla del 18-23 al 9’, Rosselli si “veste” da quarterback e dopo una palla recuperata in difesa lancia per Lewis che in solitaria realizza il 20-23. Si entra nell’ultimo minuto della frazione con un canestro di Monroe, equilibrato immediatamente da un gioco da tre punti di Fantoni per il 23-25 con cui le due squadre vanno al primo riposo.
De Nicolao e Gergati aprono la seconda frazione con un canestro a testa, Torino stringe le maglie in difesa producendo il controsorpasso con una tripla di Gergati per il 35-31 del 17’;
Gli ultimi 3’ della seconda frazione sono il propellente per la piccola fuga di Torino, che sfrutta al meglio i viaggi in lunetta di Miller e la mano calda di Lewis dall’arco per portarsi sul +6, chiudendo con una tripla di Mancinelli e un canestro di Monroe sul 47-42.
Un gioco da tre punti di Fantoni apre la terza frazione, galvanizzando il pubblico del PalaRuffini: Monroe e Ndoja riavvicinano la Tezenis, sul 49-48, Bechi chiama timeout innescando Lewis che dall’arco porta il punteggio sul 52-48. Il ritmo si alza, due triple di Boscagin ribaltano nuovamente l’andamento del match, permettendo a Verona di sorpassare nuovamente Torino sul 52-54 del 25’. La pericolosità veronese dall’arco e la presenza di Monrone e Gandini nel verniciato portano il vantaggio ospite sul 54-61, per poi lievitare fino al 54-64 con una tripla di De Nicolao giunta al termine di un’azione corale. Umeh segna in backdoor il +12, Monroe dall’arco firma il +15 riparato dalla tripla di Miller. Rosselli riporta a -10 Torino con un canestro di grande volontà, la coppia De Nicolao-Monroe regala giocate di gran qualità ma la chiusura sulla sirena è di Mancinelli che segna in contropiede la schiacciata del 61-71 con cui si chiude la terza frazione.
Umeh schiaccia sull’acceleratore in avvio di quarta frazione, la Manital insegue trovando in Gergati, Mancinelli e Rosselli i punti per riportarsi a contatto sul 68-77 del 35’.
Umeh buca ancora una volta in backdoor la difesa torinese, Fantoni trova il gioco da tre punti che vale il -8 con 5’ esatti da giocare: Boscagin finalizza un’azione di Umeh con la tripla del 71-82, le due squadre arrivano con problemi di falli agli ultimi giri di lancetta, con Fantoni e Miller gravati di quattro falli al pari di Monroe e Umeh per Verona. Giachetti trova il jump che riporta lo svantaggio torinese sotto la decina, Giuri segna il libero del 73-83 con 3’45” da giocare.
Rosselli dalla lunetta suona la carica per Torino, Mancinelli riavvicina a -8 la Manital, De Nicolao viene stoppato ad altezze siderali da Ian Miller generando il contropiede concluso da Giachetti per il -6 sull’81-87 con 1’50” da giocare.
Ramagli chiama timeout, al rientro Umeh penetra in area gialloblù trovando Monroe sotto canestro per il nuovo +8 veronese; Lewis sbaglia la tripla, sul ribaltamento di fronte De Nicolao spunta dal lato debole ricevendo un assist al “bacio” da Monroe per il gioco da tre punti che vale l’81-92 del 39’. Chiude la partita Klaudio Ndoja con la schiacciata dell’83-94 finale.
MANITAL PMS TORINO-TEZENIS VERONA 83-94
(23-25, 47-42, 61-70)
TORINO: Giachetti 10 (4/7, 0/2) Mancinelli 16 (5/10, 1/2), Fantoni 14 (6/10, 0/0), Fiore ne, Lewis 16 (2/4, 4/9), Viglianisi ne, Bruttini 0 (0/1, 0/1), Rosselli 11 (3/6, 1/2) Gergati 9 (3/4, 1/1), Miller 7 (0/1, 1/4).
VERONA: Umeh 17 (7/9,1/4), Reati 0 (0/0, 0/2), De Nicolao 10 (3/4, 1/4), Boscagin 17 (3/7, 3/3), Bartolozzi ne, Ndoja 4 (1/7, 0/3), Mazzantini 0, Gandini 1 (0/0, 0/0), Giuri 16, (3/8, 2/2), Monroe 29 (13/17, 1/3).
NOTE: Tiri da due: Torino 53% (23/43), Verona 58% (30/52). Tiri da tre: Torino 38% (8/21), Verona 38% (8/21). Tiri liberi: Torino 65% (13/20), Verona 77% (10/13). Rimbalzi: Torino 27 (difensivi 20 + offensivi 7, Rosselli 7, Mancinelli 6), Verona 46 (difensivi 31 + offensivi 15, Monroe 11, Umeh 7). Assist Torino 13 (Rosselli 3), Verona 24 (De Nicolao 8).
Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author