Serie A2 Gold: la Manital parte col piede giusto, Ferentino ko

Inizia nel migliore dei modi la post season della Manital Torino, che sfodera una prestazione splendida per intensità, concentrazione e qualità del gioco in entrambe le metà campo aggiudicandosi Gara 1 dei Quarti di Finale contro la FMC Ferentino per 88-72. Sempre in controllo i gialloblù, partiti a razzo nei primi minuti e rimasti al comando della partita con vantaggi rassicuranti: il distacco tra le due squadre non è mai sceso sotto i 9 punti, se si escludono i primi minuti di partita. Merito della grande difesa torinese, che ha limitato le bocche da fuoco ciociare permettendo alla Manital di finalizzare con continuità nella metà campo offensiva. Strepitoso l’inizio di partita di Stefano Mancinelli, decisivo fin dai primi possessi sia in fase realizzativa che in quella di costruzione (10 di valutazione dopo i primi 10’), supportato da un Giachetti in pieno clima playoff. A beneficiare delle prestazioni dei due sopracitati, sono stati i lunghi torinesi, Fantoni e Bruttini, entrambi in doppia cifra e vincitori dello scontro diretto con la coppia Biligha-Thomas. In realtà è riduttivo escludere dai protagonisti della partita Rosselli, strepitoso nelle giocate difensive e vero trascinatore nei momenti chiave, o Ron Lewis, pungente finalizzatore capace di segnare in avvicinamento a canestro come dall’arco e di limitare gli avversari in difesa. Di contro Ferentino ha avuto poca continuità dai propri uomini di punta, Thomas e Bucci, trovando la via del canestro con iniziative personali di Starks o Pierich.
Torino si porta sull’1-0 partendo con il piede giusto: martedì alle 20.30 si tornerà in campo per Gara 2, sempre al PalaRuffini, per poi trasferirsi a Ferentino dove venerdì è in programma Gara 3.
CRONACA – Parte forte la Manital con il primo canestro della partita realizzato da Giachetti nel primo possesso dopo la palla a due: la difesa di Torino blocca la strada verso il canestro ai ciociari, Lewis stoppa Biligha e nell’azione successiva è Bucci a subire l’alt di Rosselli. Mancinelli segna quattro punti consecutivi, la FMC fatica a sbloccare lo “zero” dal tabelloni, Lewis schiaccia in contropiede a due mani e Gramenzi è costretto al primo timeout sul punteggio di 8-0 del 2’. Al rientro in campo Bucci trova la tripla con l’aiuto del ferro e del tabellone ma la sensazione è che le difficoltà offensive persistano per i ciociari: problemi offensivi che non affliggono Torino, guidata da un Mancinelli finalizzatore e regista, come nel caso della schiacciata a due mani di Fantoni per il 12-5 del 4’. Le difficoltà offensive della FMC si sfociano nell’ennesima palla persa a cui segue, dopo le proteste, il tecnico a Pierich: Torino concretizza con la tripla del 16-5 realizzata da Rosselli, ai cinque punti della coppia Fantoni-Lewis rispondono Pierich e Biligha per il 21-12 del 8’.
Gli ultimi due minuti scorrono con la Manital in controllo del gioco: il canestro di Miller vale il +12, prima che Ghersetti, sfruttando una delle poche amnesie difensive torinesi, mandi le due squadre al primo riposo sul 26-16. Dieci minuti caratterizzati dalla “verve” torinese, concretizzatasi a rimbalzo (16-5 per Torino) e nella valutazione (32-10).
La seconda frazione si apre con la FMC più fluida in attacco, brava a riportarsi sul -8: gli errori dalla lunetta e la ritrovata vena offensiva di Torino, con Bruttini bravo a sfruttare gli spazi creati da Giachetti, ricacciano sul 38-26 i ciociari.
All’ennesima accelerazione la Manital vola a +19, sfruttando la pericolosità offensiva di Lewis, che con una tripla e un appoggio in transizione firma il 50-29 del 19’: Ferentino trova cinque punti consecutivi con Starks e Allodi, la Manital riesce comunque a chiudere a metà gara sul +13 in virtù del 52-39 con cui si va al riposo lungo.
Ferentino rientra in campo con piglio diverso nella terza frazione, Starks con un gioco da 3 punti e Ghersetti con quattro punti consecutivi rianimano le velleità dei ciociari: Mancinelli e Giachetti trovano giocate strepitose che riacciano indietro sul 63-46 gli ospiti con poco più di 3’ da giocare.
Gli ultimi minuti del terzo parziale sono ancora una volta di stampo “laziale”: Starks con due triple, Ghersetti con iniziative sulla linea di fondo alimentano il parziale di 8-0 con cui la FMC si riporta sul 63-54, costringendo Luca Bechi a chiamare timeout. La Manital riprende la marcia con ritrovato vigore, Bruttini difende con gran senso della posizione e con grande cuore, alimentando il parziale di 6-2 che permette a Torino di chiudere il terzo quarto sul 69-56.
Il quarto periodo inizia con il piede della Manital schiacciato sull’acceleratore: Ferentino ha la forza di riavvicinarsi a -9 in un paio di occasioni, ma la concentrazione dei gialloblù e l’imprecisione ciociara al tiro non stravolgono il risultato e l’andamento della partita. Torino si porta sull’1-0 e prepara nel migliore dei modi la seconda partita della serie.

MANITAL TORINO-FMC FERENTINO 88-72
(26-16, 52-39, 69-56)
TORINO: Giachetti 9 (4/10, 0/2) Mancinelli 12 (6/12, 01/), Fantoni 10 (4/8, 0/0), Lewis 18 (3/5, 3/8), Viglianisi 0, Vangelov 0 (0/0, 0/1), Vangelov 0 (0/1, 0/0), Bruttini 12 ( 6/7, 0/0), Rosselli 5 (1/3, 1/3) Gergati 5 (1/4, 0/0) Pichi 0, Miller 17 (5/7, 1/2). All. Bechi. Ass. Comazzi, De Benedetto.
FERENTINO: Guarino 0 (0/2, 0/0), Starks 28 (7/13, 3/4), Roffi ne, Allodi 6 (2/4, 0/0), Bucci 3 (0/8, 1/4), Pierich 10 (2/3, 2/3), Ghersetti 12 (6/8, 0/3), Martino 0, Biligha 6 (3/7, 0/0), Thomas 7 (3/7, 0/1). All. Gramenzi. Ass. Origlia.
NOTE – Tiri da due: Torino 53% (30/57), Ferentino 44% (23/52). Tiri da tre: Torino 29% (5/17), Ferentino 40% (6/15). Tiri liberi: Torino 68% (13/19), Ferentino 47% (8/17). Rimbalzi: Torino 45 (difensivi 29 + offensivi 16, Mancinelli 12, Fantoni 8), Ferentino 28 (difensivi 22 + offensivi 6, Allodi 5, Thomas 5). Assist Torino 24 (Giachetti 6), Ferentino 7 (Bucci 2, Pierich 5).

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author