Serie A2 Gold: l'Angelico Biella espugna Mantova

L’Angelico torna in campo dopo il weekend di riposo forzato e lo fa nel migliore dei modi, superando la Dinamica Mantova in trasferta col punteggio di 86-83. Partita intensa, ricca di colpi di scena quella disputata quest’oggi sul parquet del PalaBam e valida per il 23esimo turno del Campionato di A2 Gold. Bella prova di maturità per i rossoblu, capaci di recuperare terreno in più di un’occasione e di gestire nel miglior modo possibile il momento decisivo dell’incontro. Sugli scudi BJ Raymond, autore di 33 punti.

Primo quarto. Mantova si schiera con Moraschini, Gaddefors, Fultz, Wojciechowski e Ryan Amoroso; l’Angelico risponde con Chillo, Laquintana, Raymond, Voskuil e De Vico. Il primo canestro della sfida arriva dalle mani di Chillo, dalla lunga. Raymond porta i rossoblu sul +5, Chillo aggiunge altri due punti al tabellino (dal pitturato) e obbliga coach Morea al primo timeout del match. Gli Stings faticano in fase realizzativa, così Biella può approfittarne e portarsi a +10 con un missile di Raymond. Il primo lampo per i padroni di casa arriva invece con capitan Fultz da oltre l’arco, a ridosso del 5′. Sul 15-4 per l’Angelico, i biancorossi provano ad accorciare con Gaddefors ma devono fare i conti con Raymond, decisamente in partita e puntuale nel tiro da tre. Quattro punti consecutivi di Maccaferri riportano la Dinamica sotto la doppia cifra di svantaggio, poi ci pensa ancora BJ a 1’30” dalla sirena a griffare un nuovo scatto per i rossoblu. Nel minuto conclusivo Mantova timbra un break di 8 punti e annulla quasi tutto il vantaggio biellese. Il quarto si chiude 19-21.

Secondo quarto. Voskuil apre da due e Rullo replica con una bomba dal lato opposto del campo. La Dinamica ha la palla del contatto in contropiede, ma l’ex di turno, Moraschini, non trova l’anello. Dalle parti della panchina di coach Corbani invece Voskuil fa 2+1, a seguire Chillo realizza la sua seconda bomba della serata e porta i suoi a quota 30. In uno dei suoi momenti migliori per i lanieri, Biella subisce però il secondo black-out della serata regalando a Mantova 15 punti consecutivi e il comando del match (34-32, timeout per i rossoblu, poi 39-32). De Vico prova a tamponare l’emorragia ma Mantova firma un’altra tripla (Fultz) e tiene alti i giri del motore. L’inerzia rimane a favore degli Stings fino al riposo di fine primo tempo: 47-38 al 20′.

Terzo quarto. Wojciechowski raccoglie quattro punti, Biella si ferma al ferro e dopo 90” dalla ripresa va in lunetta con De Vico (2/2). Sul 51-44 Landi segna dalla lunga e l’Angelico si ritrova così sotto di dieci lunghezze. Laquintana e Chillo (schiacciata) accorciano le distanze. Gli Stings sono micidiali dai 6,75; anche Raymond però non scherza: con due triple consecutive del 15 rossoblu Biella rientra definitivamente in partita, 59-54. Superato il minuto concesso alla panchina lombarda, Andrea Danna fa bottino pieno dalla linea dei liberi e trascina i lanieri a -4; poco dopo replica De Vico per il 59-57. La palla del sorpasso arriva dalla precisione di Alan Voskuil (tripla). A ruota, dalla lunga, seguono Raymond e capitan Infante per un super-break biellese di 15 punti. La terza sirena arriva con il tabellone del PalaBam fermo sul 63-67.

Ultimo quarto. De Vico e Ryan Amoroso bagnano la frazione, poco dopo vanno a canestro Rullo e Raymond. Il match scorre sui binari dell’equilibrio fino a quando Alan Voskuil infila una bomba delle sue e BJ manda a referto altri due punti dal pitturato (76-67 per l’Angelico). Scollinata la prima metà del quarto Biella non perde l’intensità a canestro e tocca il massimo vantaggio (+12) con un’altro missile lanciato da Raymond. A seguire però la Dinamica torna a farsi sotto infilando due liberi e una schiacciata con Gaddefors e due triple con Rullo (10-0). Voskuil realizza da due e Rullo porta a casa un solo libero: a 2′ scarsi dal quarantesimo la partita procede punto a punto. Voskuil dalla media trascina Biella a quota 83. A 22” dal gong Voskuil va in lunetta e fa 1/2; a 14” Landi realizza dall’arco per il -1 (83-84). Nella battaglia finale Raymond porta dalla sua due liberi mentre Mantova colpisce due volte il ferro dalla lunga. La partita termina 86-83 per i rossoblu.

 

Dinamica Generale Mantova-Angelico Biella 83-86

Parziali: 19-21, 47-38, 63-67

Dinamica Generale Mantova: Mazic, Moraschini 6, Gaddefors 21, Rullo 17, Fultz 12, Stanzani ne, Grande, Landi 9, Wojciechowski 6, R. Amoroso 8, Maccaferri 4. All.: Morea.

Angelico Biella: Chillo 12, Laquintana 7, Infante 6, Lombardi, Berti, Raymond 33, Voskuil 17, De Vico 10, Danna 1, Marzaioli. All.: Corbani.

Arbitri: Ursi, Bianchini, Longobucco.

Spettatori: 2305

Commenta
(Visited 10 times, 1 visits today)

About The Author