Serie A2 Gold: l'Angelico cala nel finale, ko ad Agrigento

Doveva essere una trasferta in emergenza per l’Angelico, costretta all’ultimo al forfait di Niccolò De Vico, rimasto in Piemonte febbricitante, e a un Voskuil a mezzo servizio, reduce dai noti problemi alle caviglie ai quali si è aggiunto nei giorni scorsi un malanno alla gola. Senza la forma e la continuità del 20 rossoblu – Alan non si è allenato con i compagni per tutta la settimana – doveva essere un match ancora più complicato da affrontare, e in parte lo è stato, anche se a guardare il risultato finale (76-70 per la Moncada Agrigento) non sembra apparire così evidente. L’Angelico esce sì battuta dal PalaMoncada, ma consapevole dei limiti che ha dovuto gestire in Sicilia, soprattutto nell’ultimo periodo. Quindi a testa alta, e la conferma arriva dal +11 di vantaggio ottenuto al rientro dall’intervallo. A trascinare il gruppo sul tabellino alla voce “punti” BJ Raymond (il primo giocatore della serata a raggiungere la doppia cifra, al 40esimo con 19 punti), capitan Infante (15) e Tommaso Laquintana (12).

Primo quarto. L’Angelico scende in campo con Chillo, Laquintana, Lombardi, Raymond e Voskuil; padroni di casa schierati con Evangelisti, Williams, Chiarastella, Piazza e Dudzinski. I rossoblu partono subito spingendo sull’acceleratore e mandando a referto sette punti ravvicinati con Raymond, Lombardi e Chillo (autore anche di una stoppata). Superati i possessi di inizio match la Fortitudo si fa sotto e minuto dopo minuto trova canestri e contatto: 11 pari (4 punti di Dudzinski). Il periodo prosegue sul binario dell’equilibrio, con Biella che risponde ad armi pari agli affondi di Williams e compagni. Nel minuto conclusivo Berti timbra il pari, poi Saccaggi infila da tre e inchioda il tabellone sul 20-17.

Secondo quarto. Le due squadre faticano a trovare la via del canestro: in tre minuti vanno a segno solo Piazza e Voskuil per il 22-19. La Moncada tenta l’allungo ma Biella tiene alta la guardia e rimane in scia con Raymond e capitan Infante. A ridosso dell’intervallo l’equilibrio continua a regnare sul parquet del PalaMoncada: Raymond smuove la retina per il 24-26 (secondo canestro consecutivo per lui), Williams replica alla pari, poi l’Angelico allunga in lunetta con Infante e prepara il terreno per chiudere al comando il primo tempo. E’ ancora il capitano a centrare l’anello a un passo dalla pausa lunga: questa volta il numero 10 rossoblu realizza con una perfetta parabola dai 6,75. Il primo tempo termina con un canestro di Williams: 31-33 e squadre a riposo.

Terzo quarto. Ritmi alti al rientro in campo. L’Angelico spinge con Berti e Lombardi, bravo anche a rimbalzo, mentre la compagine sicula si affida ai colpi di Marco Evangelisti. Il momento è favorevole ai ragazzi di Corbani, che con tre triple consecutive scattano fino al +11, 35-46. Per l’inerzia la strada dei rossoblu sembra in discesa, ma non è affatto così. La Moncada non abbassa la concentrazione e con Williams riduce fino al -5, 41-46. Nella seconda metà della frazione Biella smuove dall’arco con Laquintana ma deve fare i conti con le precisioni di Chiarastella e Piazza: 45-49 e timeout per la panchina biellese. Nell’ultimo minuto, aperto da un 2+1 di Chillo, Udom infila dall’area e Piazza colleziona altri due liberi in lunetta: 49-52.

Ultimo quarto. I conclusivi dieci giri di orologio si aprono punto a punto; l’equilibrio rimane pressoché intatto fino al 54-58 con 7′ 20” da giocare. A seguire, Agrigento carica di bombe il proprio tabellino ottenendo dapprima un nuovo contatto (60-60) e poi il vantaggio sul team ospite: 66-65. Biella paga le disattenzioni durante la costruzione del gioco, i troppi falli commessi e la situazione di bonus: nei minuti finali Agrigento invece può spendere ancora 4 falli e gestire quindi con maggior sicurezza gli ultimi possessi. Dalla lunetta la Moncada sale a quota 68, poi con Udom e Saccaggi supera i 70 punti tenendo l’Angelico a cinque lunghezze di svantaggio. Il momento favorevole alla compagine di coach Ciani non ferma i rossoblu, che provano con tutte le loro forze ad accarezzare l’aggancio. Il tempo però scorre rapido e non gioca nella metà campo di Infante e compagni. Al PalaMoncada Agrigento-Biella termina 76-70.

Moncada Energy Group Agrigento-Angelico Biella 76-70

Parziali: 20-17, 31-33, 49-52

Moncada Energy Group Agrigento: Vai ne, Evangelisti 24, Williams 15, Chiarastella 4, De Laurentiis, Saccaggi 14, Piazza 10, Udom 4, Portannese ne, Dudzinski 5. All.: Ciani.

Angelico Biella: Chillo 7, Laquintana 12, Infante 15, Lombardi 7, Berti 4, Raymond 19, Pollone ne, Voskuil 5, Danna 1, Marzaioli. All.: Corbani.

Arbitri: Materdomini, Nicolini, Grigioni.

Commenta
(Visited 4 times, 1 visits today)

About The Author