Serie A2 Gold: le curiosità statistiche di Agrigento-Casale

DOPPIA DOPPIA PER MARTINONI – Nella battuta d’arresto per i ragazzi di coach Ramondino in quel di Sicilia, si registra la prima doppia-doppia stagionale di capitan Martinoni (nessuna nella scorsa stagione). Dopo averla sfiorata per ben due volte in stagione coi 9 rimbalzi di Barcellona (14 i punti) e Jesi (mercoledì scorso, segnandone 12), Niccolò gioca una gara solida ad Agrigento, realizzando 14 punti e raccogliendo 10 rimbalzi (di cui 4 offensivi), a cui affianca 3 recuperi e 5 palle perse. Il capitano rossoblù conferma così le sue cifre in netta crescita rispetto allo scorso anno, migliorandosi per punti segnati (12.5 ppg contro i 9.8 del 2013/14) e rimbalzi (6.3 rpg in confronto ai 4.5 della stagione passata).
PERCENTUALI CONTRASTANTI – Nella sconfitta contro la Fortitudo Agrigento hanno probabilmente pesato due fattori principali: le percentuali di tiro e l’elevato numero di palle perse. Sono ben 19, infatti, i possessi dilapidati da Tomassini e compagni, terza peggior prestazione del campionato in corso, dietro solo alle 25 e alle 20 palle perse registrate nella doppia sfida con Trieste. Record negativo, invece, per quanto concerne le percentuali dal campo: 11/28 da 2 punti, 5/26 da 3 (19%), che valgono il 29.6% di realizzazioni dal campo per la Novipiù. Dato completamente in antitesi rispetto al 20/21 ai liberi (95.2%), fatto registrare dai rossoblù in terra di Trinacria, miglior performance stagionale (meglio del 14/15 di Trieste). Curiosità nella curiosità, però, il 19/19 per Agrigento: percorso netto utile a battere la Junior anche nella specifica voce statistica.
L’EX CIANI, BESTIA NERA – Accolto con grande clamore e festeggiamenti al suo primo ritorno al PalaFerraris nell’ottobre scorso, da cui è uscito vincitore alla quarta di campionato (terza per Agrigento, dopo la cancellazione di Forlì), l’ex allenatore rossoblù Franco Ciani, si conferma bestia nera per la Junior (con cui ha ottenuto una promozione in LegaDue ed una Coppa di Lega nel 2004/05). Nonostante un avvicinamento alla gara complesso per i siciliani (reduci dalla sola vittoria contro Jesi, nelle ultime 6 precedenti quella con la Novipiù), il coach nativo di Udine ha nuovamente condotto i suoi alla vittoria contro la Junior: 64-57 finale, propiziato dal decisivo break piazzato dalla Moncada ad inizio terzo periodo.
18 VOLTE MARSHALL – I tanti punti realizzati dall’americano non fanno quasi più notizia, ma confermano ancora una volta la qualità di Marshall: impresa concessa a pochi, infatti, quella di segnare per 18 gare consecutive iniziali, 10 o più punti. Nonostante il solo 3 nello score finale per valutazione di Lega (eguagliando il dato negativo già fatto registrare nella sconfitta di Torino), Jermaine realizza 16 punti, figli però della sua peggior prestazione stagionale al tiro: 3 canestri segnati dal campo su 15 tentativi di cui 2/9 da 3-pt, per un 20% complessivo di realizzazione (facendo peggio del 4/17 siglato alla terza stagionale, nella vittoria contro Jesi), a cui abbina un positivo 8/9 ai liberi, 3 rimbalzi ma anche 3 perse.

Commenta
(Visited 6 times, 1 visits today)

About The Author